Kaladze: “Il Milan è la vita, un colpo alla Shevchenko, prenderei lui”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Kaladze tra fede calcistica, obiettivi, giocatori da blindare e un grande nome per il futuro del Milan

Kakhaber Kaladze è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport in occasione della partita tra leggende della selezione georgiana e dell’Inter a Batumi in Georgia, ma tanti i temi trattati sulla sua squadra del cuore: il Milan. L’attuale sindaco di Tbilisi ha parlato di cosa significano i colori rossoneri per lui, gli obiettivi societari e di Pioli, l’importanza di blindare Theo Hernandez e del calciomercato estivo del diavolo. Qui un estratto delle sue dichiarazioni alla rosea.

Kaladze pone gli obiettivi al Milan

Nell’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport Kakhaber Kaladze ha ribadito senza giri di parole, tanto ce ne fosse bisogno, la sua fede calcistica: “Il Milan è la vita”. Poi l’ex terzino dei rossoneri nel “Milan ancelottiano” da buon uomo delle istituzioni, dal 2017 è sindaco della capitale della Georgia, ha parlato degli obiettivi che la società si deve porre a breve termine: “La cosa fondamentale è restare tra le prime quattro e dare continuità alla qualificazione in Champions: non si prescinde”. Kaladze ha continuato accendendo il faro anche sul ruolo di Zlatan Ibrahimovic entrato in società pochi mesi dopo il ritiro per incedere e portare avanti la missione della società di proprietà di RedBird: “Ricreare una società forte e recuperare il terreno che separa dall’Inter. La missione dei dirigenti e di Ibra”.

Un nome altisonante per il calciomercato estivo

Kaladze è stato intervistato in occasione dell’esibizione tra le leggende della Georgia e quelle dell’Inter, con tanti avversari dei tempi dei derby del primo decennio degli anni ‘2000. Questo il giudizio sulla squadra di Simone Inzaghi: “L’Inter può vincere la Champions, ma io resto milanista!”. La stella del calcio georgiano ha parlato anche di futuro e del calciomercato estivo che aspetta il club di via Aldo Rossi, se potesse decidere non avrebbe dubbi su chi punterebbe. Un profilo ideale sarebbe un big della Serie A, che lui conosce molto bene essendo suo connazionale: “Kvara da Real Madrid o da Milan, i rossoneri potrebbero prendere lui”.

 

Ultime news

Notizie correlate