Juventus-Milan, Altafini: “Leao alti e bassi”. Il paragone con Chiesa

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

I due volti di Juventus-Milan sono Federico Chiesa e Rafa Leao: José Altafini paragona i due talenti di Italia e Portogallo

Intervistato da Tuttosport due giorni prima del match tra Juventus e Milan valido per la 34ª giornata di Serie A, l’ex giocatore di entrambe sceglie di puntare i riflettori su Chiesa e Rafa Leao, le due stelle che verosimilmente saranno in campo contemporaneamente sabato alle 18. Di seguito, un estratto delle dichiarazioni di José Altafini.

Il paragone Chiesa-Leao

CHIESA “Ha avuto qualche infortunio che l’ha frenato negli ultimi 2 anni. A me piace, perché punta sempre i difensori avversari ed è tra i pochi giocatori che ci sono in giro a saltare l’uomo con facilità. L’anno prossimo ripartirei da lui”.

LEAO “I grandi giocatori non hanno lunghe pause come lui. Rafa è bravo: lo reputo forte, ma è ancora troppo discontinuo per essere considerato un campione. Lo inserisco sicuramente nella categoria degli ottimi calciatori, ma considerati i troppi alti e bassi non può rientrare i quella dei grandi campioni. Gioca a rate”.

Ultime news

Notizie correlate