Juventus, le lettera di Agnelli ai dipendenti