Juventus a rischio falso in bilancio? Il Corriere rivela: “Anche altre 2 squadre”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Potrebbe non essere finita la querelle legale della Juventus: il Corriere svela che non è l’unica squadra finita sotto l’occhio della Finanza per falso in bilancio

Non si ferma l’indagine sulla Juventus e sui possibili falsi in bilancio nelle stagioni precedenti: in un focus pubblicato questa mattina sulle colonne dell’edizione cartacea, il Corriere della Sera ha aggiornato sulla situazione, raccontando cosa è successo nelle ultime ore. La Juventus rischia ancora? Tornerà a processo per falso in bilancio? Il quotidiano, chiudendo, fa sapere che non è l’unica squadra coinvolta. Ma andiamo nel dettaglio.

I PM chiedono i bilanci: non solo i bianconeri

Il Corriere della Sera ha raccontato le novità dell’ultima settimana in casa bianconera, ancora alle prese con le vicende legali dopo i deferimenti, le multe e la penalizzazione inflitta nella scorsa stagione sportiva:

“Gli investigatori bussano alla porta della Juventus affinché renda disponibili i bilanci degli ultimi anni, nei quali la contabilità sarebbe stata manipolata. […] potrebbero manifestarsi novità processuali: perfino un ampliamento delle contestazioni. L’inchiesta è stata aperta per falso in bilancio ed è arrivata già «lavorata» almeno in parte dalla Procura di Torino. Mancava però — e ora il gap è stato colmato — la documentazione relativa ai bilanci approvati il 30 giugno 2022”.

“AMBIZIONE, MALDINI, JUVENTUS”: LA VERITA’ DI RAIOLA SU DONNARUMMA

Come comunicato dallo stesso, il club non risulta al momento indagato ma la parola della Finanza potrebbe ancora cambiare tutto, come dimostra l’incontro avvenuto tra i PM e gli avvocati del club:

“È un fatto che mercoledì pomeriggio gli avvocati del club abbiano incontrato di persona il PM Del Giudice e che altri incontri (uno a ridosso di Natale: il prossimo 20 dicembre) siano stati programmati in anticipo. Una procedura che appare irrituale ma che sarebbe stata concordata dopo la richiesta dei difensori della Juventus di limitare le conseguenze sulla gestione della società. La Juventus, ieri, ha diffuso una breve nota sulla acquisizione del materiale da parte degli investigatori coordinati dai PM romani: la società ha appreso che presso la Procura di Roma pendono indagini in relazione a esponenti aziendali in ordine al bilancio al 30 giugno 2022. La società non risulta indagata e ha ragione di ritenere che le indagini riguardino le medesime materie già oggetto dell’inchiesta torinese. La parola, ora, passa alla Finanza che a breve depositerà la sua informativa”.

In chiusura, il Corriere della Sera ha riportato che la Juventus non è l’unica squadra ad essere finita sotto lo stretto occhio della Polizia Economico Finanziaria:

“Anche la Roma e la Lazio sono nel mirino dei finanzieri del nucleo PEF per i loro presunti giochi contabili. Gli anni cruciali, quelli delle possibili manipolazioni, sarebbero compresi tra 2017 e 2021”.

SERENA SI RIVOLGE AL MILAN: “COSI’ FERMI INTER E JUVENTUS!”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate