“Jovic ringrazi Camarda! Lo massacrerò fino a quando…”: l’opinione di Trevisani

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Un “talento incredibile” che si è perso: è questa l’idea di Trevisani su Jovic, attaccante del Milan che sta facendo bene nelle ultime settimane

Nelle ultime settimane in casa Milan si è parlato tantissimo di Luka Jovic. Prima, in chiave negativa dopo le pessime prestazioni di inizio stagione ed una forma fisica lontana da quella ottimale. Poi, in maniera leggermente più positiva dopo le reti segnate contro Frosinone e Atalanta e l’ottimo ingresso nella trasferta di Newcastle. Di seguito, le parole di Riccardo Trevisani su Francesco Camarda prima e Luka Jovic poi, uno degli arrivi più discussi dell’ultima sessione di calciomercato del Milan.

“E’ un talento incredibile, ma lo continuerò a massacrare”

CAMARDA: “Io non so se basti la presenza di Ibrahimovic a rendere Francesco Camarda pronto per giocare nel Milan. Ma Francesco Camarda deve giocare. Che giochi al Milan o che giochi altrove ma deve giocare: l’avete visto quando è entrato, non è assolutamente pronto ancora per quei livelli. Io approvo comunque la scelta di metterlo in campo e continuo a pensare che sia stato anche un grande stimolo per Luka Jovic”.

MILAN, FINALMENTE PARLA MONCADA: “JOVIC E’ DIVERSO DA 5 PARTITE! CHUKWUEZE…”

JOVIC: “A forza di sentire parlare di Francesco Camarda è arrivato a dire ‘Oh, ma qui mi vogliono preferire un ragazzino di 15 anni, che sto combinando?‘, Luka Jovic ha tirato fuori le prime due mezze prestazioni da quando veste la maglia del Milan in questa stagione. Luka Jovic è un talento incredibile, che per sua esclusiva responsabilità non è riuscito ad imporsi al Real Madrid. Secondo me questa cosa in testa gli ha dato una botta che lo ha fatto annichilire, e gli ha fatto pensare probabilmente di non essere da Real Madrid. E quindi questa cosa, per lui che si sentiva un giocatore da Real Madrid, è stata un rebound molto importante. Ora viaggia in questa sorta di apatia, che se qualcuno non lo sveglia butta a mare una carriera con un talento, dei movimenti, delle qualità tra testa e piedi eccezionali”.

“Lo continuerò a massacrare finché non vedrò lo Jovic di Francoforte. Perché lo Jovic di Francoforte ce ne ha 3 migliori di lui al mondo: Lewandowski, Benzema… e abbiamo finito. E’ veramente un giocatore pazzesco, entrato in un mood brutto… alla Fernando Torres, che quando va al Chelsea si perde per la strada. Il Torres visto a Liverpool è un missile, mai rivisto più dopo la cessione a quei soldi. E lo Jovic visto prima dei 60 milioni del Real Madrid è un giocatore che non si è mai più rivisto a quei livelli”.

“CI RIMANGO MALE PER JOVIC”, “MAIGNAN, VITA INGIUSTA”: DISCUSSIONE A SKY

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate