Zirkzee, il Milan incontra l’agente sulle commissioni: c’è una data per l’accordo

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il nodo alte commissioni richieste dall’agente di Zirkzee al Milan non è risolto, ma filtra fiducia e ottimismo

Il Milan tratta a oltranza con l’agente di Joshua Zirkzee per risolvere il nodo dell’alta cifra richiesta per le commissioni, l’obiettivo è chiudere al primo giorno utile nella finestra estiva di calciomercato. Il club di via Aldo Rossi ha deciso di dare l’affondo per il classe 2001 olandese ed è pronto a pagare la clausola rescissoria al Bologna, ma non intende cedere alla richiesta pretesta dall’entourage del calciatore sulle commissioni. Filtra ottimismo per le volontà comuni e per chiudere il prima possibile è stato fissato un nuovo incontro nella missione londinese dei dirigenti rossoneri.

Il periodo per pagare la clausola

Joshua Zirkzee ha intenzione di vestire la maglia del Milan. Tanti i legami con i colori rossoneri: dall’idolo Marco Van Basten che ha evidenziato le sue qualità e Zlatan Ibrahimovic da imitare anche nelle esultanze. La società ha deciso di puntare diritto su di lui ed è pronta, come riporta La Gazzetta dello Sport, a sborsare i 40 milioni di euro previsti dalla clausola per portarlo via al Bologna, che incasserà solo la metà vista la percentuale spettante al Bayern Monaco. La clausola potrà essere esercitata solo nel lasso di tempo che intercorre dal 1 luglio al 15 agosto. L’intenzione del Milan è di esercitarla fin dall’inizio dal mercato ma prima bisognerà arrivare a un accordo con Kia Joorabchian.

Nuovo incontro a Londra

Il Milan è ottimista di riuscire a trovare una soluzione all’ostacolo più grande che separa dalla chiusura dell’operazione, ovvero i 15 milioni di euro richiesti come commissioni che compensano la cifra relativamente bassa prevista dalla clausola da pagare per il cartellino. La Gazzetta dello Sport ha riportato che il club di RedBird non vuole accontentare l’agente e non basterà abbassare di qualche milione le pretese. Il lavoro potrebbe continuare oggi a Londra con una nuova riunione tra lo staff dirigenziale rossonero e Kia, scrive Tuttosport. Lo scopo è di ridurre la pretesa del super procuratore.

Ultime news

Notizie correlate