Manita per l’Italia U19: per il Milan in gol Zeroli e Sia, torna Bartesaghi

I più letti

L’Italia U19 si qualifica al prossimo Europeo: Milan ancora protagonista con Bartesaghi, Zeroli e l’esordio con gol segnato di Diego Sia

Terzo e ultimo impegno nazionale per l’Italia U19: gli azzurrini a quota 6 punti sfidano la Georgia (a quota 3) per consolidare ancor di più il primato nel Gruppo 5: dei giocatori del Milan convocati, torna alla titolarità Davide Bartesaghi, Kevin Zeroli trova il secondo gol in maglia azzurra e Diego Sia si regala il gol all’esordio. L’Italia U19 da campione uscente vuole chiudere il cerchio con la terza vittoria su tre: con la partecipazione al prossimo Europeo di categoria ormai in tasca, agli azzurrini basta un pareggio per confermarsi inarrivabile… ma i ragazzi di mister Corradi non si accontentano e ne fanno 5.

Italia U19 che domina in lungo e in largo: dopo soli 4’ minuti di gioco arriva un calcio di rigore e dal dischetto Pafundi realizza per l’1-0 Italia; al 21’ Palestra raddoppia inventandosi un gol spettacolare che toglie la ragnatela dall’incrocio dei pali; Zeroli cala il tris al 32’ in seguito ad un’azione da playstation. Nella ripresa gli azzurri continuano con la stessa trama e trovano il poker grazie al gol dell’appena subentrato Sia; la manita porta la firma di Luca Di Maggio che all’80’ di fatto mette il sigillo al match. Gli azzurri potrebbero addirittura andare sul 6-0 nel finale con Sia che si procura il secondo calcio di rigore dell’incontro ma Misitano dal dischetto si lascia ipnotizzare dal portiere.

I rossoneri in campo

Davide Bartesaghi ritrova la titolarità con l’Italia U19 dopo aver scontato il turno di squalifica contro la Repubblica Ceca: partita propositiva per il terzino del Milan che torna a sgasare sulla fascia sinistra; al 19’ cerca addirittura la conclusione dal limite dell’area ma ne esce un tiro schiacciato.

Kevin Zeroli conferma le sue doti da incursore cercando sempre di fornire suggerimenti ai compagni: al 16’ in area di rigore cerca la percussione ma non trova gli spazi giusti; al 32’ riesce a trovare la gioia del gol sparando il pallone addosso al portiere che non può trattenere. Nella ripresa fa un ottimo lavoro di protezione palla.

Esordio con il botto per Diego Sia: appena subentrato al 67’, gli bastano pochi secondi per avere il pallone giusto per aggirare il portiere e segnare il suo primo gol in maglia azzurra; all’86’ si procura anche un calcio di rigore, sbagliato poi da Misitano.

Ultime news

Notizie correlate