Milan-Investcorp, l’analisi di Radio Rossonera

La trattativa che sta portando il Milan a passare dal fondo Elliott al fondo arabo Investcorp, ha acceso i riflettori mediatici su un’operazione dai costi e prospettive importanti. Intorno al riservo necessario di queste trattative finanziarie si sono addensate tante voci, indiscrezioni e analisi che spesso non corrispondono alla verità.

La nostra redazione ha voluto far chiarezza con un’analisi che parte dai dati reali. Si sprecano le domande: a quanto ammonta l’operazione? Ma è il valore corretto? Elliott quanto ci guadagna da questa operazione?

Innanzi tutti l’autorevole fonte Reuters parla di una valutazione del Milan pari a 1,18 miliardi di euro, debito incluso.

Partiamo da dalla stima del debito. Considerando il bilancio dello scorso anno, il Milan al 30/06/2021 aveva un debito verso le banche di circa 41,5 milioni. Debito dovuto all’acquisto della sede. Ma su questo va fatto un ulteriore ragionamento. Con la cessione della sede con un contratto di c.d. “lease-back” dovrebbe aver venduto l’immobile creando una plusvalenza di circa 20 milioni riuscendo così a coprire il debito.

La suddetta formula di cessione è un contratto con il quale si cede l’immobile a qualcuno ma attraverso un contratto di leasing, continuo ad utilizzarlo e lo riacquisto con pagamenti dilazionati nel tempo.

Altro debito di circa 83 milioni con Unicredit e Banca Ifis per operazioni di factoring, cioè di anticipo sugli incassi futuri su cessioni di diritti di immagine e di calciatori all’estero.

Questi numeri giustificano il passaggio dall’iniziale 1,1 miliardi agli attuali 1,18 miliardi. Gli 80 milioni in più rispetto alle cifre iniziali confermano il mantenimento dei debiti dell’AC Milan verso le banche.

Numeri che sono molto lontani dall’Inter con i suoi 721 milioni (al 30/06/2021) di debiti più altri 415 milioni di obbligazioni emesse da Inter Media Communication (controllata dalla stessa Inter). Quindi, in casa Milan, la situazione debitoria rappresenta meno del 10% dei debiti dei cugini.

Allora, a quanto ammonterebbe la plusvalenza di Elliott?

Le ipotesi potrebbero essere due:

  1. Se Elliot ha investito in totale 700 milioni, la plusvalenza sarebbe di 400 milioni ovvero circa il 57% che in tre anni di investimento rappresenterebbe circa il 18% annuo.
  2. 320 milioni il valore del prestito a Yonghong Li, più 437 milioni di copertura delle perdite degli ultimi 3 bilanci (2019 €146 milioni/  2020 €195/  2021 €96). Numeri che portano ad una plusvalenza di 350 milioni su €750 milioni (+46%) di investimento complessivo e cioè un rendimento dell’investimento del 15% annuo.

È legittimo chiedersi se Eliott avrebbe potuto fare di più ma si pensa al +3 milioni del bilancio semestrale al 31/12/2021, non soltanto si capisce che il totale risanamento è avvenuto ma considerando i risultati dei top club italiani ed europei, questo risultato è clamoroso.

Il mondo del calcio, si sa, è un’industria instabile perché qualsiasi investimento non è garanzia di risultato sportivo. In virtù di questo, il fondo americano avrebbe dovuto incrementare ulteriormente gli sforzi finanziari ed anche quelli delle risorse dedicate alla gestione di questo investimento puntando sull’investimento di un diverso parco giocatori per incrementare i ricavi da diritti televisivi, premi sportivi nelle competizioni internazionali e magari puntando, almeno nel breve, a superare il primo turno di ECL. Ma tutto questo era realmente centrale nei programmi del fondo o gli obiettivi erano altri?

Alcuni definiscono il prezzo offerto da Investcorp superiore al valore del Milan. La domanda è: qual è il criterio che stabilisce il prezzo giusto di un’operazione? E poi: c’è solo un parametro per stabilire il valore di un brand?

Il prezzo giusto è sempre determinato dall’incontro tra domanda e offerta. Ed Elliott dopo tanti rifiuti a proposte d’acquisto ha convenuto che l’offerta di Investcorp sia quella giusta. Dal canto suo, per il fondo arabo, il prezzo di 1,18 miliardi è il prezzo corretto per acquisire l’AC Milan, 7 volte Campione d’Europa.

Raffaele Greco
Raffaele Greco Milan

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan