InvestCorp è collegato al City Football Group? Parla l’esperto

DiDavide Giovanzana

Apr 18, 2022

Il giornalista del Sole24Ore Marco Bellinazzo, esperto di rapporti tra calcio e finanza, ha parlato della trattativa Investcorp ai microfoni di Radio24.

“Il Milan è in un momento molto propizio, perché è in lotta per il titolo e potrebbe essere vicino ad avere uno stadio di proprietà. Elliott non ha necessità di vendere ora. Negli ultimi mesi sono arrivate molte offerte soprattutto dal lato americano.”

“Bisogna guardare a chi c’è dietro ad Investcorp, perché c’è Mubadala, fondo sovrano degli Emirati Arabi Uniti, che a fine 2021 ha fatto un’alleanza con il fondo sovrano del Bahrain per investire nello sport. Il presidente del City Sport Group è uno dei maggiori investitori del gruppo, questo crea anche un collegamento interessante con il City Football Group (che possiede 10 squadre tra cui Manchester City, Girona e Troyes, ndr)”.

“Il tweet del presidente di Investcorp può essere letto in due modi: come il tweet di qualcuno che celebra la chiusura di una trattativa o come qualcuno che cerca di “forzare la mano”, considerando che Elliott ha anche altre proposte da un mondo più vicino a quello del fondo americano, quello dello sport business americano. La trattativa è venuta fuori da un’indiscrezione de L’Equipe che parlava di un interesse di Investcorp anche per il Lille… Elliott non ha smentito, ma non so se ricordate anche la vicenda Arnault: Elliott ha smentito solo alla quindicesima indiscrezione sulla possibile vendita del club ad Arnault. Diciamo che c’è una trattativa importante, c’è una grande offerta sul piatto e questo rende Elliott molto più sicuro del percorso che ha fatto finora”.

-Leggi QUI anche “Donnarumma, altra papera dopo le voci sul ritorno: il video”-

“Spero che le prospettive future per i rossoneri siano positive perché è importante che ci siano Milan, Inter e Juventus come grandi club a rilanciare finalmente il calcio italiano, che deve però ripartire non solo dalla finanza ma anche dalle strutture. In questo senso il riferimento allo stadio è centrale, non penso che nessun tipo di rilancio, al di là di quanti soldi abbia una proprietà americana o mediorientale, ci possa essere senza il nuovo stadio e senza nuove infrastrutture: per forza da lì si deve passare”.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

photocredits: www.cityfootballgroup.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan