Zlatan Ibrahimovic

“Il Mondiale un’opportunità per Ibrahimovic”: il giornalista lancia la provocazione

0 cuori rossoneri

In un editoriale sulle colonne della Gazzetta dello Sport, il giornalista Alessandro Vocalelli ha lanciato una provocazione nei confronti di un possibile ritorno eccellente nel Milan: quello di Zlatan Ibrahimovic.

“Dopo il Qatar la Serie A ripartirà con il Napoli meritatamente al comando della classifica e le altre che si augurano di poter finalmente contare su nuove energie. Eccellenti recuperi o calciatori appagati. È così che la Juve aspetta soltanto di potersi affidare ai tanti assenti di questi primi tre mesi, da Pogba a Di Maria, per fare quel salto di qualità che si aspetta Allegri. È così che l’Inter si augura di poter finalmente contare sul miglior Lukaku e su Brozovic, che sono mancati – eccome se sono mancati – ad Inzaghi. È così che la Roma, per sua ammissione, sente giustamente di potersi scoprire molto più forte e competitiva con Dybala e Wijnaldum”.

LEGGI QUI ANCHE   -IL QUOTIDIANO ATTACCA: “SOZZA SALVATO DOPO SAN SIRO”-

“È così che nel Milan si sente la mancanza di gente come Maignan e Calabria, per fare soltanto due nomi, che Pioli non ha potuto praticamente schierare. Insomma, si parla di chi va incontro al Mondiale per sentirsi più forte e per tornare ancora più motivato. E di chi si prepara e sta programmando questi due mesi per recuperare dagli infortuni e mettersi finalmente a disposizione. In questo quadro nessuno parla però di un giocatore, un campione, che si sta silenziosamente mettendo alla prova, convinto di poter stupire se stesso più ancora degli altri. Sì, perché – si può dire? – nessuno o pochissimi stanno guardando a Ibrahimovic, che non riesce neppure a suscitare curiosità. La sensazione, diffusa, è che alla sua età non abbia più speranze o possibilità di essere determinante. Un’impressione che potrebbe rivelarsi completamente sbagliata. Perché Ibrahimovic si sta allenando ormai da quattro mesi, dopo un’operazione, per poter stupire ancora una volta”.

LEGGI QUI ANCHE   -TATARUSANU OPERATO AGLI OCCHI: “PERCEPIRA’ GLI OGGETTI PIU’ VELOCEMENTE”-

“Per riuscire, a 41 anni suonati, a sfruttare questi altri due mesi di assenza – e sfruttare paradossalmente un Mondiale – per poter dire ancora la propria. Per tornare a gennaio e mettersi a disposizione dei propri compagni, nei sei mesi – dalla Champions League, al campionato, alla Coppa Italia – in cui veramente si tireranno le somme. Un’impresa impossibile, o soltanto un’illusione considerando l’età? L’interrogativo, o meglio lo scetticismo, potrebbe in una situazione del genere accompagnare parecchi. Non un calciatore che almeno altre tre volte ha clamorosamente smentito chi ha provato a considerarlo una semplice operazione di marketing. Insomma, chissà che questo Mondiale alla fine non diventi, non si trasformi, in un’opportunità per un calciatore, un campione, più forte del tempo. E che il Milan non abbia una carta – di cui oggi non parla nessuno – in più da giocare. Perché non ci si impegna in quel modo, a 41 anni, se non si pensa di essere davvero speciali”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Zlatan Ibrahimovic
Photocredits: acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live