Zaccheroni: “De Ketelaere e Adli? Mi parlano benissimo di loro”

0 cuori rossoneri

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Alberto Zaccheroni ha commentato il nuovo Milan di De Ketelaere, Adli, Origi e… Stefano Pioli.

Nuovi giovani per un grande Milan: Zaccheroni, le piace la squadra che sta nascendo?
«Come dice giustamente Pioli questo è un gruppo, per età, a inizio ciclo. Ma allo stesso tempo è una squadra che ha già vinto e che con un anno in più di esperienza potrà avere consapevolezze maggiori. Penso ai ragazzi: Kalulu crescerà, anche se ha già fatto divinamente bene, così come i big Tomori, Theo, Tonali, Bennacer, lo stesso Leao. Sono tutti in rampa di lancio».

Leao è nel gruppo dei ragazzi che possono crescere ancora: dopo l’exploit della scorsa stagione, in cosa può migliorare?
«Nello scegliere i momenti nei quali incidere. Rafa è un talento che va lasciato libero di esprimersi. Come molti degli altri giovani rossoneri: la loro forza è nell’essere sbarazzini, incoscienti. Aver conservato la stessa squadra è un vantaggio: in più Pioli riesce comunque ad aggiungere imprevedibilità, a trovare soluzioni nuove per stupire sempre».

Con De Ketelaere e Adli la creatività è garantita.
«Mi parlano benissimo di loro, e poi guardo i precedenti: le scelte tecniche, con Maldini al vertice, sono state tutte indovinate. Qualcuno era scettico su Kalulu e Tomori, e si è dovuto ricredere. Hanno una rosa strutturata, con possibilità di rotazioni. Ritrovano Kjaer, hanno alternative. Il problema, anche l’anno prossimo, ce l’avranno gli altri…».

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live