Vranckx spiega il perché del numero 40: le sue parole

0 cuori rossoneri

Il nuovo centrocampista del Milan, Aster Vranckx, classe 2002, arriva dal Wolfsburg in prestito con diritto di riscatto.

Il belga, dopo l’elogio di ieri di Mister Pioli, che ne ha sottolineato le qualità, è stato intervistato da Milan TV:

Sul suo arrivo al Milan: “Credo che questo sia un grosso passo avanti per la mia carriera, proverò a dare il massimo per il club sperando di vincere di nuovo lo Scudetto”.

Sulla sua mentalità: “Credo che nella vita non ci siano limiti, devi continuare a spingere verso i tuoi sogni senza mai arrenderti.”

Sulle sue qualità: “Credo di essere un centrocampista con molta gamba e forza, e ho anche una buona qualità”.

Sulla colonia dei belgi: “Penso sia bello che ci siano così tanti giocatori belgi. Conosco Saelemaekers e Origi, ma non tanto quanto De Ketelaere. Charles mi ha detto che questo è un ottimo club, i giocatori e l’ambiente sono buoni: perciò mi sono sentito subito bene quando sono arrivato”.

Leggi QUI – Padovan: “L’Inter ha qualcosa in più del Milan”

Sul Milan: “Quando penso al Milan penso a giocatori come Ronaldinho e Kakà, che sono giocatori che mi piacciono molto”.

Sulla Serie A: “Da quello che ho sentito e visto, la Serie A è molto tattica e c’è molta qualità in questo campionato. Non vedo l’ora di iniziare a giocare”.

Sul numero 40: “È il numero con cui ho iniziato la mia carriera e mi è sempre piaciuto. All’inizio l’ho scelto con la mia prima squadra, non c’era un vero motivo: ma ho avuto dei buoni anni con questo numero e l’ho preso di nuovo”.

Il saluto ai tifosi: “Sono molto felice di essere qui e darò il massimo per il Milan. Spero di avere il vostro sostegno.”

photocredit: acmilan.com

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live