Udinese, Sottil: “Siamo pronti, presseremo forte e ripartiremo veloci”

0 cuori rossoneri

L’allenatore dell’Udinese, Andrea Sottil, dai microfoni di Udinese TV ha parlato della gara di domani tra il Milan ed i friulani. Di seguito le sue dichirazioni.

 

Su Tonali out e Giroud non al meglio:

“Il Milan è una squadra rodata e fatta da grandi calciatori. Gioca a memoria, si trovano a meraviglia ma noi abbiamo l’obbligo di non andare lì a guardare loro giocare. L’Udinese ha dimostrato di saper fare grandi prestazioni contro le big. Massimo rispetto, ci saranno 70.000 persone ma sono tutti fattori per essere carichi e andare a giocare con coraggio. Noi abbiamo qualità e dobbiamo dimostrarle quando avremo la palla per fargli male. Sono sicuro che domani ci faremo trovare pronti.”

Sull’influenza che può avere non aver perso contro il Milan nella stagione passata:

“Quando giochi con le grandi, a livello di adrenalina e motivazioni, la partita si prepara da sola . Voglio che la squadra sia protagonista domani. Le gare vanno giocate, quando il Milan avrà la palla dovremmo muoverci in un certo modo ma quando l’avremo noi dovremo fare male con personalità e coraggio. Questa squadra ha leader e giocatori giovani di grande tecnica, spessore fisico e accelerazione. Domani inizia un percorso e dobbiamo dimostrare un’identità, che è quella di giocare con coraggio, in casa e fuori.”

LEGGI QUI– “ECCO I TRE CON MAGGIORE COSTANZA NEL PRE-CAMPIONATO”

Su Stefano Pioli:

“Con Stefano siamo amici. Ho giocato con lui, è sempre stato un bravissimo ragazzo. Da compagno era già allenatore in campo, preciso e maniacale soprattutto sulla linea dietro essendo stato un difensore centrale. Non mi meraviglia il suo percorso, lo scudetto è assolutamente meritato, ha costruito un’identità ben precisa ed è riuscito ad esprimere un bel calcio che gli ha permesso di vincere con merito.”

Se il Milan è favorito per lo scudetto:

“È difficile rispondere. Sicuramente ha mantenuto la stessa squadra inserendo giocatori di qualità e rimane una pretendente insieme a Juve, Inter, Napoli e Roma che sono tutte li a combattere per vincere lo scudetto.”

Su Milan-Udinese:

“Sarà una partita dura dove il Milan partirà forte in casa, con 70.000 persone allo stadio. Noi dovremo essere subito pronti mentalmente, fisicamente e tatticamente. Abbiamo lavorato duro per questo e sappiamo benissimo cosa dobbiamo fare nelle due fasi, contrattaccando e impegnandoli, altrimenti diventerebbe una partita monotematica e questo è pericoloso. Dovremmo essere aggressivi in difesa andando in avanti, pressando forte e ripartendo veloci.”

 

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live