Arrigo Sacchi

Sacchi: “Ecco cosa mi aspetto da De Ketelaere al Mondiale”

0 cuori rossoneri

Arrigo Sacchi, l’ex allenatore passato alla storia per le sue imprese alla guida del Milan, si è espresso su De Ketelaere e la vetrina del Mondiale.

Ci si aspettava di più da questo inizio di stagione di De Ketelaere, ma forse in Italia abbiamo la tendenza di volere tutto e subito, dimenticandoci che è giusto concedere del tempo a questi ragazzi per esprimere il loro potenziale. Inoltre non possiamo che fidarci di Maldini e della società, che se hanno deciso di investire sul belga, ci sarà un motivo.

Il Mondiale certamente rappresenterà un altro banco di prova per lui. Sacchi oltre di De Ketelaere, ha parlato in generale delle condizioni di Belgio e Argentina. Le sue parole alla Gazzetta dello Sport:

Rischio chiamare Lukaku? Credo di sì. Non gioca da molto tempo, ha un fisico possente, ci mette parecchio prima di entrare in forma. E vedremo se De Ketelaere fa qualcosa di più di quello che ha mostrato in questa prima parte di Serie A. Il Belgio pratica un calcio collettivo, ha un campione come De Bruyne: non mi sorprenderei se facesse strada a scapito di squadre più rinomate. Messi? Per lui è l’ultima chiamata: ora o mai più. L’Argentina è un’ottima squadra, dobbiamo osservarla alla prova dei fatti. Può fare tutto così come può fare nulla. È molto italiana, nel senso che tanti giocatori arrivano dalla Serie A. Da chi mi aspetto di più? Diciamo che un attacco formato da Di Maria, Messi e Lautaro non è male. Sempre che tutti stiano bene”.

Arrigo Sacchi

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live

EnglishGermanItalianSpanish