Paolo Bertolucci

ESCLUSIVA – Bertolucci: “Da adesso dobbiamo fare filotto. Siamo in ballo, allora balliamo. Prestazione di Donnarumma? Non mi interessa”

0 cuori rossoneri

Intervenuto in esclusiva ai microfoni di Radio Rossonera Talk, l’ex tennista e grande tifoso del Milan Paolo Bertolucci ha parlato della stagione del Milan, del proseguo della stagione e di quello che si aspetta.

Sulla sfida che attende il Milan sabato contro l’Empoli: “Ci sono stati diversi inciampi nell’arco del campionato. Speriamo che siano finiti e che si faccia un bel filotto da ora. Dovremmo riuscire a giocare le partite meno ambite con lo stesso spirito e la stessa determinazione. Io non credo proprio che loro entrino in campo pensando di vincere e prendendo sotto gamba l’avversario, probabilmente anche perchè è una squadra giovane. A questo punto qui siamo in ballo e dobbiamo ballare fino alla fine”.

Sulla prestazione di Donnarumma contro il Real Madrid: “Cosa ne penso? Non mi interessa. Non è un giocatore del Milan quindi quello che fa lui non mi interessa proprio. Sono molto contento per Carletto Ancelotti, quello si, come lo sono per Thiago Silva quando vince il Chelsea. Non mi aspettavo questo ribaltone del Real Madrid ma lo speravo. Ho troppo un bel ricordo e una buona amicizia con Carletto, per cui dovunque è andato ho sempre fatto il tifo per lui, anche in Inghilterra o in Germania. Io il Bayern l’ho sempre abbastanza detestato, però con lui sono arrivato anche a fare il tifo per loro. È un grandissimo allenatore, una persona squisita e per bene e merita tutti i successi che riesce ad ottenere.”

Ieri Bierhoff ci ha indicato Giroud come il possibile uomo dei gol pesanti in queste ultime giornate, sei d’accordo? “Mi sembra che abbia già iniziato a farne di pesanti. Diciamo che con i due del derby e quello di Napoli si è già portato avanti. Io però credo che anche altri debbano dargli una mano da questo punto di vista, non è che può fare tutto lui. Vediamo anche se Ibrahimovic riuscirà a tornare in condizione, per dargli un po’ di respiro giocando magari anche solo un tempo, perchè anche Giroud inizia ad avere la sua età. È giusto che le responsabilità vengano un po’ gestite da tutti quanti. Se poi lui continuerà a compiere questi autentici miracoli noi lo osanneremo ancora di più.”

Su Ante Rebic: “Mi aspetto che Rebic torni ad essere il giocatore dello scorso anno. Certo, ha avuto gli infortuni e vari problemi, ma mi sembra che questo suo reinserimento sia abbastanza lento. Anche in questo caso non credo che sia giusto appoggiarsi sempre e solo su Leao, perchè poi anche lui dovrà un po’ rifiatare o potrà avere delle partite non così positive come sono state le ultime. A quel punto ci sarà davvero bisogno del Rebic all’altezza che conosciamo”.

Sul torneo tennistico di Indian Wells e sulla stagione di Jannik Sinner: “Mi aspetto una conferma ad altissimo livello di Sinner, con anche qualche miglioramento dal punto di vista tecnico. A quel punto potrebbe fare un salto ancora più importante, se non addirittura decisivo, verso le primissime posizioni del ranking. In due anni io penso che lui possa entrare nei primi 5 al mondo”.

Paolo Bertolucci
Paolo Bertolucci Milan

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live