“Parla già l’italiano, gioca così”: l’obiettivo del Milan raccontato dal suo ex tecnico

1 cuore rossonero

Il Milan e la Juventus hanno un obiettivo comune a parametro zero: Vasco Walz del Borussia Dortmund. Il giovane classe 2004 non ha ancora scelto cosa fare del suo contratto (in scadenza a giugno) e rappresenta dunque una buona opportunità per le big europee.

Occhio di riguardo, però, per la Serie A, viste le origini italiane del giocatore, campione in carica del campionato U19 in Germania. L’ex allenatore del tedesco Ivica Erceg ha parlato ai microfoni di Tuttomercatoweb. Il tecnico ha avuto Walz ai tempi dell’under 15 del Karlsruher SC, e per questo ha la competenza di descriverne le caratteristiche: Vasco è un ragazzo ambizioso e molto competitivo, sia a livello personale, sia professionale. È ancora giovane, ma parliamo di un calciatore sicuro di sé e dei suoi mezzi, che non ha mai paura di assumersi le sue responsabilità in campo. Walz è un leader nato“.

LEGGI QUI LE PAROLE DI PAGLIUCA SULLA GESTIONE MILAN-DONNARUMMA

Sui ricordi dell’esperienza condivisa: “Ci ho messo davvero poco tempo a capire che potevo fidarmi di lui e che era il leader di cui la nostra squadra aveva bisogno. All’epoca era solo un bambino, ma pur giocando da numero 6 fu comunque il nostro secondo miglior cannoniere stagionale. E vi assicuro che questa categoria nella Regionalliga Süd tedesca è tutt’altro che semplice”.

A proposito di Milan e Juventus… “So che Vasco parla molto bene l’italiano e che si sente italiano. Per caratteristiche si adatterebbe perfettamente alla Serie A, non ho dubbi su questo. Walz è un jolly di centrocampo in grado di giocare un calcio moderno, perché è valido nelle due fasi, col pallone fra i piedi, nei tackle e anche nell’impostazione. Attacca e difende senza mai fermarsi. Per questo dico che somiglia molto a Gennaro Gattuso, un duellante intenso e aggressivo, ma anche un abile stratega tatticamente”.

In che ruolo può dare il meglio di sé? “Credo che il modo migliore per sfruttare le sue qualità sia schierarlo in mezzo al campo. Nonostante la sua struttura fisica non imponente, Vasco è davvero forte nei duelli individuali e vanta anche velocità e buon cambio di passo. Ha carisma e personalità: due fattori che gli permettono di guidare i suoi compagni anche nei momenti più difficili. Sinceramente lo vedo bene su tutta la linea mediana, preferibilmente sulla fascia destra dove può fare persino il laterale”.

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live