Nikola Lazetic: “Per Marko giocare con Ibra è un privilegio. Vi dico quando sarà pronto”

0 cuori rossoneri

Tuttosport ha intervistato Nikola Lazetic, zio di Marko ed ex giocatore (tra le altre) di Torino e Lazio.

Lei era un giocatore offensivo, tecnico e dinamico. Marco dicono possa essere paragonato ad Ibrahimovic. Che ne pensa?
“Io e lui siamo molto diversi come calciatori ma abbiamo lo stesso carattere. Marko ha una forza fisica straordinari,a ma con Zlatan non può essere paragonato nessun atleta. Ibra è Ibra. Marko adesso avrà la possibilità di poter imparare parecchio proprio da lui.

Il poter crescere con gli insegnamenti di Ibra è un’occasione unica, da dover sfruttare.
Marko era innamorato di Zlatan. Era ed è il suo idolo. Adesso sarà un suo compagno di squadra e avrà il privilegio di poter cogliere questa opportunità con la possibilità di vivere davvero in prima persona il suo sogno.

Suo nipote era stato definito anche il nuovo Vlahovic, che cosa ne pensa?
Non voglio paragonare Marko con nessuno. Lui è molto bravo e anche tanto giovane, deve fare la sua strada passo dopo passo.

– Leggi QUI anche “Kessié, si volta pagina. Ma il Milan è già sul sostituto” –

Marko potrà subire la pressione del calcio italiano?
La maglia del Milan pesa, ha una storia incredibile, ma lo stesso vale per quelle della Stella Rossa e della nostra Nazionale. Si fidi anche queste pesano molto.

Parliamo di attaccanti: il suo ex compagno di squadra Inzaghi oggi allena l’Inter. Sarà un bel derby per Marko. Che ne dice?
Calma, per giocare una stracittadina bisogna meritarselo sul campo. Io intanto posso solo sfruttare l’occasione per salutare Simone.

Pensa però che Marko possa essere già pronto per difendere da titolare la casacca rossonera o dovremmo aspettarlo per qualche mese?
Il Milan è una grande società: saranno i rossoneri a dipanare tali questioni. Dal canto suo lui ovviamente farà il tutto il possibile per dimostrare il proprio talento.

Cos’è significato per Marko essere allenato da una leggenda come Stankovic?
Dejan è un amico, abbiamo giocato insieme nel settore giovanile della Stella Rossa e poi in prima squadra. Ci siamo ritrovati alla Lazio e in Nazionale. Parliamo di un campione vero che oggi sta facendo cose importanti come tecnico dimostrando pure di essere fuoriclasse come allenatore. Ha fatto esordire Marko in prima squadra quando ancora aveva solo sedici anni. Così mio nipote ha battuto il record storico che fino ad allora era detenuto proprio… da Stankovic.

photocredits: acmilan.com

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live