GALLO

Alessandro Sepe (Dir. areanapoli.it) a Radio Rossonera: “Il Milan è una squadra giovane e di qualità guidata dall’intramontabile Ibrahimovic”

0 cuori rossoneri

ALESSANDRO SEPE, NAPOLI-MILAN – A poche ore dalla gara tra Napoli e Milan, sfida valevole per l’ottava giornata di serie A, la redazione di Radio Rossonera ha contattato il direttore di areanapoli.it, Alessandro Sepe, per affrontare alcuni temi relativi al match che si giocherà stasera alle 20:45. Qui di seguito, l’intervista completa.

Come giudica l’avvio di stagione del Napoli e quali pensa siano gli obiettivi della squadra?

L’avvio stagionale del Napoli è abbastanza incoraggiante, la squadra di Gattuso ha dimostrato di poter essere competitiva su tutti i fronti. Pesa molto la gara non giocata con la Juventus, la vicenda ha creato non poco malumore a Gattuso e ai giocatori azzurri che erano convinti di poter fare un risultato importante a Torino. L’obiettivo degli azzurri è il ritorno in Champions League, la scorsa estate Aurelio De Laurentiis ha chiesto espressamente al tecnico di lavorare per poter tornare nell’Europa che conta. Lo scudetto è un sogno, per scaramanzia nessuno pronuncia tale parola, ma qualche pensierino inizia a serpeggiare nella testa degli azzurri”.

Domani Napoli-Milan: chi teme di più della squadra rossonera? Come si schiererà il Napoli in campo?

Il Milan è una squadra giovane e di qualità guidata dall’intramontabile Ibrahimovic, lui e Theo Hernandez sono i giocatori che possono mettere in difficoltà i partenopei. Mi aspetto una partita abbastanza aperta, con il Napoli che cercherà fin dai primi minuti di imporre il proprio gioco. Credo che Gattuso punterà sul 4-3-3 con Mertens centravanti nel tridente con Politano e Insigne. A centrocampo Fabian, Elmas e Bakayoko. In porta ci sarà Meret, Ospina non è al meglio”.

Quali pensa siano i punti di forza e di debolezza della squadra?

Il Napoli è una squadra che ha ritrovato compattezza e gioco con l’avvento di Gattuso. C’è un clima più sereno e fiducioso all’interno dello spogliatoio rispetto ai tempi di Ancelotti. Insigne è in ottima forma, Bakayoko non vede l’ora di sfidare i suoi ex compagni di squadra. Koulibaly vuole dimostrare a Ibra di essere uno dei migliori difensori al mondo. I punti deboli del Napoli riguardano la tenuta caratteriale, la squadra in alcuni frangenti della partita è poco attenta e commette grossi errori in fase difensiva, dovrebbe anche capitalizzare meglio tutte le occasioni create in zona gol. Tutto sommato sono sicuramente più i punti di forza che quelli deboli da parte del Napoli di Ringhio Gattuso”.

Nella giornata odierna è intervenuto in conferenza Daniele Bonera, che sarà sulla panchina del Milan domani sera al posto di Stefano Pioli, positivo al Covid. Queste le dichiarazioni principali dell’ex difensore del Milan: “Qual è la mia idea di calcio? Sono stato indirizzato in quello che sto apprendendo con Pioli. Sono sulla stessa lunghezza d’onda. Rebic? Ante è un giocatore importante che deve avere una condizione ottima per dare il meglio. Non è ancora al 100 %. Il gomito lo condiziona nella gestualità. L’infortunio di Leao non ci voleva ma davanti abbiamo tante soluzioni. Kessie rigorista? Lo ha detto Ibra, quindi alzo le mani. Sarà Franck. Milan pronto per vincere a Napoli? E’ una partita difficile. Siamo pronti per giocare. Il calcio ha mille variabili. Ma andremo lì per imporci”. 

Andrea Propato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live