Moratti: “Milan in testa? I tifosi dovrebbero ringraziare un uomo solo”

0 cuori rossoneri

Intervistato da Radio anch’io Sport su Rai Radio 1, l’ex patron nerazzurro Massimo Moratti ha commentato i temi caldi del calcio milanese.

Sul campionato e sulla contemporaneità
“Sarebbe più interessante e giusto.
E’ un campionato che ogni domenica mette in pista qualcosa di nuovo e fa sì che ci sia qualcuno di diverso per lo scudetto, ma l’Inter contro il Verona ha fatto il passo giusto e ha convinto, ha giocato davvero bene”.

Sul momento del Milan
“Ha già fatto tantissimo, i tifosi dovrebbero ringraziare Pioli. Ora è in un momento di stanca che può capitare a tutte le squadre. Vedremo se avrà la forza di riprendersi, ieri sera il gioco e l’attacco non si sono espressi bene.  Guardando però City-Liverpool, il ritmo in campo è diverso ed è dovuto dalla qualità: sembrano due sport diversi”.

-Leggi QUI anche “Sconcerti: Milan, c’è un giocatore che non decide più”-

Su Juventus e Napoli: sono escluse dalla lotta scudetto?
La Juventus non lo è, purtroppo dico io: in un modo o nell’altro riesce a vincere, bisogna stare attenti. Non mi aspettavo la sconfitta di ieri del Napoli con la Fiorentina, però lo trovo sempre un avversario difficile per l’Inter, forse il più serio”.

Sul nuovo stadio di Milan
Sesto San Giovanni è un’ottima zona ma insisto per San Siro, dove il calcio si vede bene. Forse è una necessità di carattere economica per le società: non è per difendere un monumento o il passato, ma quando un tifoso entra a San Siro sente la passione di un posto dove sono avvenute cose bellissime. Bisognerebbe preservarlo”.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live