Milan-Salernitana 2-0 – Tutte le dichiarazioni post-match

0 cuori rossoneri

Milan-Salernitana 2-0 – Tutte le dichiarazioni post-match

Il Milan domina 2-0 la Salernitana a San Siro e vola in testa alla classifica. Riviviamo la partita con le classiche dichiarazioni del mister e dei protagonisti.

Stefano Pioli

Sulla prestazione. “Esco con soddisfazione per una bella vittoria e una bella prestazione. Sarebbe stato meglio fare qualche gol in più, ma esco con fiducia dalla partita: abbiamo dato continuità alla bella prestazione di Genova. Mi auguravo di sbloccarla in fretta e poi cercare di gestirla. Dovevamo chiuderla con il terzo gol. Mi è dispiaciuto togliere Bakayoko che stava facendo bene, ma era ammonito e non volevo rischiare. Abbiamo gestito bene la partita, non abbiamo rischiato, quindi è stata una prestazione positiva”

Sullo scudetto. “Avevo pronosticato un campionato molto equilibrato, mi aspettavo forse qualche squadra in più mentre al momento i primi quattro posti sembrano essere un po’ distaccati. Gli infortuni e le partite europee potrebbero condizionare la corsa. Siamo partiti bene anche quest’anno, dobbiamo tenere alto il livello fino alla fine. Non dobbiamo guardare la classifica, abbiamo reagito bene dopo due sconfitte di fila”

Sulle troppe occasioni sprecate. “Quando crei così tanto bisogna finalizzare meglio, anche se qualcosa è dovuto alla giovane età dei nostri giocatori. Questo ci dà energia ed entusiasmo. Bisogna concretizzare meglio: per fare goal ci vogliono qualità e cattiveria. Noi possiamo arrivare ad avere entrambe”

Sugli infortuni. “Mi dispiace per Pellegri, era la sua occasione e la sua partita. Leao ha preso la botta, si stava indurendo un po’ il muscolo e non era il caso di rischiare”

Sulla sfida di Champions contro il Liverpool. “Averli già incontrati ci dà qualche informazione in più, domani studieremo tutto con i ragazzi. Il Liverpool ha tanti pregi, ha grandi capacità a verticalizzare e sanno ribaltare l’azione velocemente. E’ una squadra più forte, tra le più forti in Europa. Ci siamo meritati questa chance dopo una grande partita a Madrid, ci proveremo. Ora recuperiamo energie, avremo un grande ambiente e dovremo sfruttarlo. Loro non sono imbattibili in fase difensiva”

Su Kjaer. “L’affetto, la stima e la considerazione che abbiamo per Simon è un gesto che gli dovevamo. Lo aspettiamo presto per stare a Milanello con noi perché è un giocatore importante anche fuori dal campo. Gli facciamo un grosso in bocca al lupo ma sappiamo che ritornerà più forte di prima”

Sulla prestazione di Krunic e Diaz. “Mi è piaciuto Krunic, la sua posizione era preparata e pensata durante la partita. L’importante però è avere giocatore intelligenti perché gli spazi bisogna saperli creare. A me piace quando non ci sono attaccanti di ruolo. Krunic e Diaz si sono mossi bene e non hanno dato punti di riferimento alla difesa avversaria che era messa bene. La prestazione è stata positiva anche se mi sarebbe piaciuto fare il terzo gol e chiuderla prima. Brahim deve aumentare la qualità delle sue giocate in verticale e fare più gol”

Alessandro Florenzi

Sulla vittoria. “Dobbiamo fare la nostra strada e giocare con questa determinazione. Non dobbiamo dare segnali alle altre, noi dobbiamo mettere pressione solo a noi stessi. Quando giochiamo sotto pressione facciamo meglio. Facciamo il nostro percorso senza guardare troppo avanti. Non voglio parlare di scudetto, non dobbiamo darci obiettivi troppo lontani. Guardiamo alla prossima partita, cioè al Liverpool, giocheremo al massimo delle nostre possibilità”

Sul gruppo e su Kjaer. “Siamo tutti titolari, tutti diamo il massimo in partita e in allenamento. Ci dispiace tanto per Kjaer, è una perdita importante sia come giocatore che come uomo. L’ho sentito ieri prima e dopo l’operazione, ha detto che il giorno 1 per rientrare. Io gli ho detto che ovviamente lo aspettiamo”

Alexis Saelemaekers

Sul gol e sulla vittoria. “La sensazione di tornare al gol è stata buona anche se era importante vincere per poi preparare bene il match contro il Liverpool. Sono contento per tutta la squadra. Era importante comunque oggi fare la partita e segnare subito. Ne abbiamo fatti subito 2 e nel secondo tempo potevamo farne altri. La cosa da ricordare però di oggi sono i 3 punti”

Sul Liverpool. “Penso che sarà una partita difficile perché loro sono una delle squadre più forti degli ultimi anni. Se scendiamo in campo con lo stesso atteggiamento messo contro l’Atletico, possiamo vincere”

Rileggi QUI le pagelle di Milan-Salernitana
photocredits: acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live