Strinic Rebic

Milan, parla l’ex: “Rebic deve giocare ma non è un 9”

0 cuori rossoneri

Intervistato dal portale online SerieANews.com, l’ex giocatore del Milan Ivan Strinic ha parlato sia delle possibilità che la sua Croazia avrà al Mondiale in Qatar, che della situazione in Serie A col Milan ad inseguire il Napoli.

Cosa ne pensi del Napoli e del +8 sul Milan?

«Seguo il campionato e il Napoli fin qui mi ha sorpreso e mi fa piacere che l’abbia fatto. Ha cambiato cinque titolari, non è poco. Già quando ne cambi due o tre è tanto, figuriamoci cinque o sei. Ha comprato giocatori forti in attacco e in difesa e il centrocampo fanno sempre bene. Gioca il miglior calcio della Serie A».

Secondo te giocano meglio del Napoli di Sarri, di cui tu facevi parte?

«Non lo so, ma sono concreti. Juventus, Inter e Milan non giocano benissimo. I rossoneri sono meno concreti dell’anno scorso e il Napoli, come vedo io, gioca meglio di tutte. Però dopo questa sosta non si sa come si ritornerà e cosa succederà. Se avessero continuato senza pausa, avrei detto che il Napoli avrebbe vinto lo scudetto al 100%, ma questa sosta è un’incognita».

LEGGI QUI ANCHE   -SERIE A 2023/2024: UFFICIALI LE DATE DI INIZIO E DI FINE STAGIONE-

Forse fermarsi a dicembre può anche essere un vantaggio, viste le sconfitte dell’anno scorso.

«Non si sa, soprattutto con questo Mondiale cosa può succedere dopo tutte queste partite. Può succedere veramente di tutto, però non parliamo di questo, parliamo di questo calcio che il Napoli gioca e che è bellissimo. Ha anche superato il turno di Champions League come prima nel girone, queste cose dicono tanto, danno fiducia. Hanno perso una sola partita quando già erano passati, questo dice tanto su come gioca. Spalletti li fa giocare senza paura. A Napoli è un po’ come in Croazia, a Spalato, c’è tanta pressione e passione dei tifosi. La squadra è fortissima. Non è passato tanto tempo dalle cessioni e i nuovi si sono adattati subito, sembra che giochino insieme da tre o quattro anni. Non pensavo succedesse tutto ciò».

Un parere sulla stagione di Rebic? Ha avuto qualche problema fisico che lo ha un po’ condizionato.

«Ho sentito Ante, ha avuto dei problemi fisici, mi pare due infortuni. Uno alla schiena e poi un problema muscolare. E’ stato un po’ fermo, ma adesso è tornato e sta bene. Lui è forte, è un animale, però può succedere. Quando sei infortunato uno o due mesi perdi in tante cose e poi ti serve tempo per recuperare e tornare sui soliti livelli. E’ forte forte. Ma quando giochi al Milan non è facile essere titolare, ci sono tanti giocatori davanti che sono forti e se perdi posizioni è difficile tornare e giocare subito in ogni partita. Però secondo me lui ha il suo posto al Milan e deve giocare in rossonero. Lui non è un centravanti, deve giocare a destra o a sinistra. Non è un numero nove, anche se quando Ibrahimovic è stato infortunato ha giocato e segnato tanti gol».

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Strinic Rebic
Photocredits: acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live