Milan Fiorentina

Visnadi: “Impossibile non vedere il Milan in Champions”

0 cuori rossoneri

In un editoriale su calciomercato.com, il giornalista Gianni Visnadi ha tirato le somme del campionato finora: come è andato il Milan?

“C’era una volta il pronostico d’agosto, col campionato che stava cominciando. C’era il Milan davanti all’Inter, tutto il resto veniva dopo, compreso il Napoli che sembrava destinato a faticare per entrare in zona Champions. Non ci piaceva nemmeno la Juventus, col suo mercato di logori campioni. Perché negarlo? Resta scritto, eppoi è un gioco. Vale sempre la vecchia regola che non sbaglia i pronostici solo chi non li fa. L’autunno del Napoli ha spazzato via regole e previsioni e anche il pessimismo dei napoletani, che in estate contestavano ADL per il mercato che sapeva tanto di decrescita per nulla felice. E invece no, Spalletti vola e oggettivamente il Napoli sulla carta è la squadra che più delle altre può maledire la sosta.”

LEGGI QUI ANCHE   -CALCIOMERCATO – KESSIE’ VIA A GENNAIO? DUE OFFERTE DALLA PREMIER LEAGUE-

“C’è chi non vuole sentirselo dire, ma 50 giorni di pausa possono cambiare molte cose, persino più di quelle che a gennaio potrebbe cambiare il mercato. Sono macchine che si fermano, abitudini che si spezzano, ritmi da reinventare. Per non dire nulla dei Mondiali. Si ripartirà da Inter-Napoli e il 13 gennaio ci sarà Napoli-Juventus. Il Napoli è in fuga e va applaudito per la sua corsa a passo record, ma solo alla fine dell’andata (4 partite) quando tutti avranno incontrato tutti, potremo dire che è il nuovo favorito da scudetto. Con tutti gli scontri diretti del girone di ritorno da giocare in casa (meno quello con la Juventus). Rispetto a un anno fa, il Milan ha 2 punti in meno e l’Inter 4, come l’Atalanta. Vola il Napoli a +5, ma vogliamo parlare della Juventus a +7 rispetto alla 15esima giornata dello scorso campionato? Saldo attivo anche per Roma a +2 e soprattutto Lazio a +8. Uno sguardo al fondo della classifica, dove tutto parrebbe già deciso: l’anno scorso il Venezia aveva 7 punti in più della Salernitana, poi sappiamo com’è finita.”

LEGGI QUI ANCHE   -PARLA IL PADRE DI LEAO: “FINO ALLA SCADENZA CI OCCUPIAMO DI TUTTO…”-

“Del Milan si sa tutto, benedice la sosta. Pioli è arrivato al traguardo intermedio col fiato cortissimo. Il mercato estivo gli ha indebolito la squadra anziché rinforzargliela. Anche lui recupererà gl’infortunati, ma soprattutto deve capire cosa chiedere ai suoi giocatori più importanti. La società è soddisfatta, le basta il quarto posto anche se parla di scudetto. Se l’avesse voluto veramente, avrebbe fatto un altro mercato, puntando su rinforzi per l’immediato e non su investimenti. Il Milan resta molto forte, impossibile non vederlo in zona Champions. Proprio come l’Inter, che dopo 15 partite non ha ancora pareggiato e viaggia con la squadra dello scorso anno, prima di capire cosa davvero potrà darle Lukaku (e cosa farne di Lukaku). La sorpresa era l’Inter che non vinceva, non l’Inter che ne vince 6 su 7 e a 11 punti dal Napoli (ma con lo scontro diretto da giocare) ha le stesse teoriche possibilità di rimonta di Milan e Juventus.”

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Milan Fiorentina
Photocredits: acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live

EnglishGermanItalianSpanish