ESCLUSIVA – Malika Ayane: “Non è stato facile a Sanremo con tutti gli interisti. Dopo il derby ho scritto un’unica parola a tutti! Noi milanisti siamo più simpatici”

0 cuori rossoneri

Nel corso del programma Lunch Press, è intervenuta in esclusiva la cantautrice Malika Ayane. Di ritorno da Pechino dove durante la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali, ha cantato l’Inno Nazionale Italiano nel passaggio di consegne per le prossime Olimpiade a Milano-Cortina 2026. Le sue prime parole sull’esperienza vissuta:

“Non è retorica, è stata una cosa estremamente emozionante. Appena sono entrata nello stadio vuoto per fare le prove è stata un’emozione fortissima. Un’emozione a metà tra la voglia di piangere di gioia e di ridere tantissimo. Poi se ci pensi, da milanese, riportare la bandiera a casa è proprio bellissimo”.

La scelta del nuovo inno delle Olimpiade italiane: “La votazione si è chiusa ieri. La cosa bellissima è che questi due inni sono stati scritti da due gruppi di studenti che appartengono al Conservatorio, storie o accademie. Ragazzi che a 18 anni non pensano a giocare ma a studiare la musica per farne il loro lavoro. Forse domani scopriremo il vincitore. I due inni in competizione sono cantati, uno da me, l’altro da Arisa e a prescindere dal vincitore, spero che siano canzoni che permettano loro di camminare da sole”.

L’ultima volta a Radiorossonera hai dichiarato “Vincere Sanremo? No, meglio vincere lo scudetto con il Milan” : “Le ultime partite che abbiamo vinto ero all’aereoporto. Non posso mica prendere due aerei per poter vincere (ride). Non ho visto neanche il derby. Seguo le partite alla radio o in differita con i commenti dei miei amici del Milan club”.

Leggi QUI – La designazione arbitrale di Milan – Udinese

Dopo il derby hai preso in giro qualche interista?: “Posso dirlo senza vergogna? Visto che a Sanremo mi hanno bullizzata tutta la settimana, che sarebbe andata una m****, ho mandato un messaggio a tutti gli interisti che conosco con scritto – Su***e! Scusate ma quando si parla di Milan cade ogni senso del pudore. Noi milanisti siamo più simpatici”.

Com’è vivere Sanremo da ospite e non in gara: “Tutto è più facile. Sono tutti più gentili, anche la stampa, perchè non si generano delle aspettative che a volte ti agitano inutilmente. Quando ci sei, sembra che sia la settimana più importante del mondo”

Sei d’accordo con la classifica finale: “Si. Anche perchè per tutta la settimana è sempre stato quello il podio. Forse è stato il Sanremo meno avvincente da questo punto di vista. Però come fai a non far vincere Balco e Mahmood. Il livello è altissimo”.

Finale dell’intervista musicale con Malika Ayane che intona il noto coro della Curva Sud: “Forza lotta, vincerai, non ti lasceremo mai”.

 

 

 

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live