L’ex Milan: “Pioli? A Nereo Rocco sarebbe piaciuto tantissimo”

0 cuori rossoneri

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l’ex giocatore del Milan Giovanni Lodetti ha parlato del filo che unisce Stefano Pioli e Nereo Rocco.

Che penserebbe Rocco di Pioli?
«Gli piacerebbe. Pioli non si esalta, non se la prende, non fa mai discorsi strani. È un moderato e anche Rocco era così, soprattutto se paragonato a Herrera».

Quali caratteristiche in comune?
«Rocco sapeva tenere il gruppo e dava serenità. Quando sapeva che eravamo distratti dalle ragazze, ci prendeva e ci diceva: “Brutto mona, avrai tutto il tempo per le donne, ora fai il calciatore”. Sapeva farlo in modo piacevole e tu finivi per accontentarlo».

LEGGI QUI ANCHE   -BUFFON: “QUANDO MALDINI PRESE MAIGNAN GLI DISSI CHE…”-

In campo invece molte differenze. Giusto?
«Sì, sul campo lo stile è diverso, ma è il calcio a essere cambiato. Ai tempi correvamo io, Trapattoni e l’altra mezzala. Ora corrono tutti, anche se magari non sanno dove vanno. In generale, da noi il vero allenatore era Marino Bergamasco. Rocco creava un nucleo di giocatori e li gestiva. Nel calcio puoi ottenere risultati con le buone maniere; se usi le cattive, i risultati arrivano, ma poi rompi».

Ci racconta un episodio del tempo che oggi non sarebbe mai possibile?
«Quando si usciva da San Siro, si passava in mezzo a 500 persone. Il 15-11-’64, quando segnai due gol nel derby, un interista mi vide e si lamentò in milanese: “Ma guarda quel pirletta qui, non segna mai e ne fa due a noi”. Ve lo immaginate oggi?».

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

photocredits: acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live