Milanello

Novellino: “Ibra? Non chiamatelo vecchio. Pioli invece…”

0 cuori rossoneri

Tra i protagonisti della prima stella conquistata c’era anche Walter Novellino, il quale, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha spiegato:

LEGGI QUI LE PAROLE DI MATERAZZI SULLO SCUDETTO DELLA SCORSA STAGIONE

“Era bello giocare, era bello andare ad allenarsi a Milanello, non vedevi l’ora di scendere in campo. Ecco, questa è l’atmosfera che ricordo del nostro Milan della prima stella. Giocavamo bene, c’erano tanti giovani e dei senatori che aiutavano a crescere. Questo Milan è la squadra che mi è piaciuta di più, il 4-2-3-1 è il mio sistema preferito. E poi ricerca della profondità, gioco sulle fasce… Si parla tanto dell’attacco, ma fra i punti forti vedo il portiere, i due centrali e Calabria che è cresciuto tantissimo. Conquistare la seconda stella? Si può fare, perché mi pare una squadra umile, che pensa agli obiettivi giorno dopo giorno e ha dalla sua parte una società che dà serenità, come il tecnico. Pioli somiglia a Liedholm e sta facendo un lavoro straordinario. E poi c’è Ibrahimovic, e non chiamatelo vecchio. Non ci sono vecchi. Ibra sarà importantissimo”.

SCARICA QUI LA NOSTRA APP PER DISPOSITIVI ANDROID. RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLA TUA SQUADRA DEL CUORE!
SCARICA QUI LA NOSTRA APP PER DISPOSITIVI IOS. RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLA TUA SQUADRA DEL CUORE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live