Il giornalista sicuro: “Il Milan parte in pole”

0 cuori rossoneri

In un approfondimento sulla Gazzetta dello Sport, Luigi Garlando ha parlato della condizione del Milan in vista dell’esordio in Serie A.

“Il set di Vicenza (6-1) ha confermato il dato più significativo della bella estate rossonera: la facilità di gioco che, al momento, nessuna delle squadre schierate sulla griglia di partenza può pareggiare. Subìto un gol alla prima azione, il Milan ne fatti 3 entro la mezz’ora e poi altri 3 per seppellire l’onta dello svantaggio. Anche questa frustata d’orgoglio e il piacere di divertirsi fino alla fine, senza fermarsi, sono significativi. Lo abbiamo ripetuto fino allo sfinimento: gioco e spirito sono stati gli ingredienti principali dello scudetto. Il pre-campionato ha confermato a Pioli che ci sono ancora. L’affidabilità della giovane coppia Kalulu-Tomori pure. Kjaer può rifinire il rodaggio con calma. Un paio di accelerazioni spettacolari di Theo Hernandez hanno segnalato la buona condizione atletica generale e gambe già leggere, perché sul piano di volo c’è scritto: partenza lampo. Il Milan è pronto per la difesa del titolo, più della concorrenza che vorrebbe scipparglielo.”

“Di che cosa deve preoccuparsi Pioli in vista del debutto di sabato? Dell’infortunio di Tonali, prima di tutto, caduto nella zona di campo più vulnerabile, dopo la partenza dell’importantissimo Kessie e il mancato arrivo, per ora, di un’alternativa di spessore (Renato Sanches e simili). Pioli ci ha spiegato in Gazzetta che non è necessaria tanta fisicità nel ruolo, perché la pressione conta più del tackle pesante e che Bennacer può benissimo recitare, a suo modo, la parte di Kessie. Krunic, solido e prezioso nel finale di stagione, è il primo candidato alla sostituzione di Tonali, nel caso dovesse saltare l’Udinese. Pobega è in fase di studio. Le soluzioni non mancano, ma nella zona in cui sono piovuti Pogba, Matic e Wijnaldum, farebbe comodo anche a Pioli un mediano vitaminico, più intenso di Bakayoko. E poi l’attacco. La doppietta di Vicenza e le buone prove estive fanno sospettare che Rebic potrebbe essere un ottimo acquisto, dopo una stagione di infortuni e amnesie. Leao è caldo. Giroud è recuperabile per sabato, poi arriveranno Origi e Ibra. Il talentino De Ketelaere darà il suo apporto anche in prima linea. Il reparto ha bisogno di recuperare opzioni e salute. Intanto, come direbbe Pep, il centravanti lo fa il gioco. Sono tante le vie di Pioli che portano al gol: 17 in 5 amichevoli, anche se alcune tenere. Ma bisogna saperli fare. Il Milan è pronto per il campionato. Più di tutti gi altri.”

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

photocredits: acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live