Hauge: “Mi diverto ogni giorno di più. Zlatan traduce per me”

0 cuori rossoneri

HAUGE – Jens Petter Hauge ha rilasciato un’intervista a The Athletic, tanti i temi trattati dal norvegese:

Sul trasferimento al Milan

“Ho pensato che fosse il momento giusto per lasciare il mio club quando il Bodo Glimt in quella fase aveva 18/19 punti di vantaggio in campionato sulla seconda in classifica. Ero tranquillo perchè sicuro che sarebbero arrivati comunque primi anche senza di me

Il passaggio al Milan è stato molto veloce, mia madre mi ha detto che sarebbe stato un grande passo trasferirmi a Milano e imparare una nuova lingua”

Chi sono i calciatori a cui ti sei ispirato?

“Quando ero giovane guardavo i giocatori bravi con entrambi i piedi. Ho sempre cercato di utilizzare sia il destro che il sinistro quindi ora per me è naturale. Drogba, Lampard, Mata sono sempre stati i miei modelli, successivamente ho iniziato a osservare anche Eden Hazard. È lui il mio preferito”

Sui cambiamenti affrontati nel passaggio al Milan

“Sono davvero contento della scelta che ho fatto, mi sto divertendo ogni giorno. Sull’italiano, all’inizio conoscevo solo alcune parole chiave del calcio in modo da capire quello mi dicevano in campo, poi giorno dopo giorno, sto imparando. A volte Ibrahimovic traduce per me”

Sul suo primo gol in Serie A

“È stata una serata fantastica quando ho segnato il mio primo gol in Serie A a Napoli, prima della partita ho guardato cosa faceva il Bodo, ero abbastanza sicuro che avrebbero vinto il campionato. Terminare la serata con un gol e i tre punti in uno stadio come quello di Napoli è stato bello”

photocredits acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live