ESCLUSIVA – Vierchowod: “Il Milan mi ha fatto un’ottima impressione. La Samp domenica? Proveranno a fare un grande risultato”

0 cuori rossoneri

L’ex difensore rossonero, Pietro Vierchowod, ospite al TALK, ha commentato la vittoria del Milan in Coppa Italia e dello stato di salute della squadra in vista del match di domenica contro la su ex Sampdoria.

Una considerazione sul Milan contro la Lazio: “Grande partita ieri del Milan. Dopo 20 minuti era in pratica chiusa. Ero li a vederla e mi ha fatto un’ottima impressione. C’è stato gioco, c’è stata determinazione e voglia di vincere la partita. Non so se per molto demerito della Lazio ma il Milan non gli ha mai concesso niente. Il Milan ha strameritato e hanno giocato tutti bene. Evidentemente la vittoria nel derby ha corroborato questa squadra e ha dato un impulso in più”.

Un giudizio su i 3 difensori, Tomori, Kalulu e Romagnoli: “Tomori e Kalulu mi sono sempre piaciuti. Sono giocatori molto veloci, tengono bene le posizioni rispetto ai difensori della Lazio che hanno concesso dei corridoi incredibili, soprattutto sul primo gol. I difensori del Milan riescono a stare nel posto giusto. Finire le partite senza prendere gol, è anche bello per i difensori”.

Leggi QUI – Gli agenti di Theo Hernandez a Casa Milan

Doppio ex di Samp e Milan. Domenica è la tua partita. Samp in ripresa con Giampaolo. Che partita immagini: “L’ultima partita ha fatto bene. Per loro è importante non perdere quest’ultima partita o fare un grande risultato perchè quelle dietro sono li a 3 punti. La Sampdoria deve gettare il cuore oltre l’ostacolo per poter fare i punti contro questo Milan che ultimamente, dopo il derby, è in netta ripresa. Per la Samp sarà una partita molto dura”. 

Qual’è l’attaccante più difficile affrontato in carriera: “Ce ne sono stati pochi. Van Basten l’ho sempre marcato bene. C’è un giocatore che pochi si ricordano che a me dava fastidio: Selvaggi del Torino. Non era un attaccante fortissimo ma per me lo era perchè quando lo trovavo mi metteva in difficoltà”.

Se in Italia c’è un bel difensore marcatore: “Purtroppo no perchè non c’è insegnamento. Gli allenatori attuali al 90% non hanno mai fatto i difensori perciò come fanno a spiegare ai difensori l’errore che ha fatto e come posizionarsi per non commettere ancora quell’errore. Pioli ha la fortuna che è stato difensore e lo può insegnare. Infatti la maggior parte dei difensori sono stranieri. Italiani non ce ne sono”.

 

 

 

 

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live