pellegatti screen

ESCLUSIVA – Pellegatti: “Sports360 e Milan hanno parlato di Serdar”

0 cuori rossoneri

Nella puntata di oggi con Filo Rossonero, Carlo Pellegatti ha risposto a tre nuove domande dei tifosi milanisti. I temi affrontati riguardano sia il campo che il calciomercato.

Perché con le piccole squadre il Milan non è cattivo come con le grandi? “Parliamoci chiaro: la partita contro il Bologna è stata abbastanza simile a quelle contro Cagliari ed Empoli. Ma queste due hanno visto il Milan vincere, quindi abbiamo parlato di una squadra autorevole, in controllo. Non sono arrivati gol contro il Bologna e abbiamo parlato di un altro Milan. Non è questione di essere cattivi o meno, forse abbiamo peccato di autorevolezza, ma è sempre complicato giocare contro queste squadre.  Siamo in processo di una maturazione che è avvenuta molto in fretta. Ma non è facile per qualsiasi squadra, il Chelsea ha preso 4 gol dal Brentford… E aveva Lukaku e Pulisic in panchina. Non è sempre facile, dobbiamo però migliorare. Questi sono pareggi e punti persi che fanno più male. Anche il grande Milan, comunque, perdeva partite con le piccole. Il Milan ha fatto 10 punti nelle ultime 4 partite, che sono 2.5 di media, e se la tenesse fino alla fine della stagione arriverebbe ad 85 punti. A quel punto, se non è primo è secondo: speriamo primo”. 

Leggi QUI “Calciomercato Milan – Agente in sede: piace il centrocampista tedesco!”

La seconda domanda riguarda la trequarti: non pensi che il trequartista dovrebbe essere il primo acquisto del prossimo mercato? “Il trequartista prima della punta? Il trequartista prima del sostituto di Kessié? O prima di un giocatore di fascia destra, che magari ha qualche gol in più? Sono tutti giocatori importanti, anche io vorrei il trequartista. Ieri c’è stata la visita di Sports360 a Casa Milan, e nel book di questa agenzia, la più importante in Germania, c’è anche Suat Serdar. 9-10 milioni: non ne conosco molto bene le caratteristiche, ma è il 10 dell’Hertha Berlino. Sicuramente hanno parlato di questo giocatore”.

Infine, se non arrivasse Renato Sanches, quale sarebbe il nome più caldo per sostituire Kessié? “Mi riferisco ancora alla visita del sig. Volker Struth. Tra i suoi assistiti ci sono giocatori interessanti: uno su tutti Julian Weigl. Il giocatore del Benfica costa 24-25 milioni. Sono costi elevati, ma sono gli stessi di Renato Sanches. Ci sono anche altri giocatori, tutti ex RedBull, come Haidara (Lipsia) e Camara (Salisburgo). Tutti hanno costi importanti, comunque. Il portoghese del Lille è improbabile solo per un motivo: sembra che lui voglia 6-7 milioni all’anno. Il Milan non ha accettato questa cifra per Kessié. A proposito, non fischiamo Kessié. Fischiarlo vuol dire dare vantaggi ad Inter e Napoli. E’ un giocatore del Milan, fino al 22 maggio dobbiamo stare con lui. Mi hanno detto che lunedì guardava stranito chi fischiava ed è entrato bene lo stesso. Chi fischia Kessié è come se desse un vantaggio alle rivali”.

pellegatti screen

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live