Carlo Pellegatti

ESCLUSIVA – Pellegatti: “Difesa a tre? Meno la vedo, più sono contento”

0 cuori rossoneri

Oggi, nella nuova puntata di Filo Rossonero, Carlo Pellegatti ha approfondito la tematica del rinnovo di Leao, riguardo l’ottimismo attuale del Milan sulla vicenda. Ma non solo: i giudizi ad oggi tutti negativi sul mercato verranno smentiti? Milan-Torino potrebbe essere una chance per il riscatto di De Ketelaere?

GUARDA QUI L’INTERA PUNTATA DI FILO ROSSONERO

Quella di domani dovrebbe essere una partita molto importante per Charles… “Non vado a giudicare i 10 minuti di marmellata tattica contro la Roma. Io parto da Salerno, ma se ne parla tanto di lui… Domani vedremo se giocherà più da centravanti di manovra, oppure in trequarti con Lazetic davanti. Sicuramente giocherà. L’importante è che in qualsiasi ruolo dia segno di personalità, di presenza e di coraggio. De Ketelaere non credo venga influenzato dal pubblico, lo stanno attendendo con molta pazienza. Polemiche sui giornali? Ad oggi il mercato non ha risposto, ma solo ad oggi: aspettiamo”.

Come hai interpretato le parole di Pioli sulla difesa a 3 nel post partita di domenica? “Ci sono delle voci che parlano di una partenza con la difesa a tre domani. Sarebbe giustificato dalle esigenze della rosa, potrebbe avere un senso. Io da appassionato e non da allenatore meno la vedo e più son contento, anche quando ci giocano gli altri. Il 3-5-2 è un modulo che non mi appartiene. Non lo capisco, speriamo la metta (la difesa a tre, ndr) solo quando lui lo ritiene necessario. Davanti mi va bene tutto, ma la difesa a tre non mi piace. Deve essere migliorata, ma sono molto gentile…”.

Poi, sull’ottimismo per il rinnovo di Leao: “L’orientamento è una partenza della trattativa con più fiducia rispetto ad altre situazioni del passato. Oggi è questa la tendenza, poi vediamo. Diciamo che ieri sarebbe stata una sorpresa se Leao avesse firmato, oggi sarebbe una sorpresa se Leao non firmasse. Intorno c’è terreno su cui lavorare. Rinnovare lui e non gli altri fa parte della crescita della società, della maturità dello spogliatoio e anche della crescita economica. Magari tra un paio d’anni potremo permetterci giocatori da 50 o 60 milioni”.

LEGGI QUI ANCHE – CANDELA SU KALULU: “NESSUNO PENSAVA FOSSE COSI’ FORTE”

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Carlo Pellegatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live

EnglishGermanItalianSpanish