Condò: “Dopo Salisburgo-Milan ho capito una cosa sul nuovo Pioli”

0 cuori rossoneri

Ai microfoni del podcast “Mister Condò Champions” sui canali Sky, il giornalista Paolo Condò ha parlato a biglie ferme del pareggio ottenuto dal Milan a Salisburgo.

“Il Milan è uscito da Salisburgo con l’animo combattuto. Il pari, alla fine, è un buon risultato, perché i cadetti della Red Bull sono la terza squadra del girone in ordine di importanza e il ko del Chelsea apre interessanti prospettive per il primo posto soprattutto se il Milan a San Siro, mercoledì prossimo, saprà tarpare le ali alla Dinamo Zagabria. Dall’altra parte l’entusiasmo post derby era un tappeto volante su cui proseguire il volo e, in questo senso, l’insoddisfazione di Pioli per la mancata vittoria è indicativa del momentum perduto.”

LEGGI QUI ANCHE   -Perché il Milan ha scelto Sergiño Dest? Il retroscena di mercato-

“Il Milan avrebbe potuto anche vincere a Salisburgo con il palo di Leao nel finale, ma non aveva fatto abbastanza per meritarlo e questa, ormai, è una discriminante che Pioli sente prima di ogni altro: vincere in dominio, per una squadra giocava e talentuosa, non arraffando un risultato malgrado tutto come ogni tanto bisognerebbe essere capaci di fare”.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live