GALLO

Cagliari-Milan, F.Ornano (calciocasteddu.it) a Radio Rossonera: “I punti di forza del Cagliari sono Cragno e Joao Pedro”

0 cuori rossoneri

CAGLIARI-MILAN – A poche ore dalla gara tra Cagliari e Milan, sfida valevole per la diciottesima giornata di serie A, la redazione di Radio Rossonera ha contattato il redattore di calciocasteddu.it, Fabio Ornano, per affrontare alcuni temi relativi al match che si giocherà questa sera alle 20:45. Qui di seguito, l’intervista completa.

Che partita ti aspetti e come si schiererà il Cagliari?

Una partita che riveste grande importanza per entrambe, in cui il Milan non vuole perdere punti per strada per restare al vertice e rafforzare la sua posizione. Per il Cagliari è insieme l’avversario migliore e peggiore che possa incrociare ora. Migliore perché in questi match si tende a dare sempre di più, e i punti servono come il pane. Peggiore perché all’apice di una crisi non si vorrebbe mai affrontare la prima della classe. Mi aspetto una gara con qualche gol da entrambe le parti”.

Quali sono i punti di forza e di debolezza del Cagliari e come giudichi l’operato di Di Francesco fino ad ora?

“I punti di forza del Cagliari adesso sono pochi: Cragno e Joao Pedro, che in difesa e attacco stanno limitando i danni in un momentaccio ormai lungo. Quelli deboli riguardano tenuta difensiva, fragilità mentale e umore sotto i piedi, tutti concatenati tra loro. Di Francesco ha manifestato gravi difficoltà nel dare un’identità alla squadra e nella lettura in corsa delle gare, pur tenendo conto di assenze, Covid e mercato estivo traballante”.

Cosa ti aspetti dalla sessione di calciomercato?

Il Cagliari ha ufficializzato oggi Duncan, una buona notizia per irrobustire la mediana a corto di uomini e personalità. Occorrono un esterno destro in difesa (nelle prossime ore dovrebbe arrivare Calabresi dal Bologna), un altro centrocampista per rimpinguare il reparto e sfoltire la rosa. Sei centrali sono troppi (Pisacane però andrà a Lecce con la chiusura di Calabresi) e in attacco tanta abbondanza può scontentare chi resta”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live