ESCLUSIVA – Jacobelli: “Lo scudetto si deciderà all’ultima giornata, ma il Milan è favorito!”

Nel corso del nostro appuntamento quotidiano con il Talk, è intervenuto come ospite Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport. Tanti i temi toccati con il giornalista, tra cui il campionato del Milan e i playoff della Nazionale.

Sul match di questa sera tra Italia e Macedonia: “Nessun avversario va sottovalutato. D’altra parte se arrivi ai playoff per il mondiale il livello è alto. È una partita da non sbagliare in nessun dettaglio. Non bisogna credere che sarà una passeggiata solo perché siamo campioni d’Europa. Ma non credo ci sarà questo pericolo. Mancini ha profuso entusiasmo e fiducia in tutta la squadra. Non capisco tutte le critiche a questa Nazionale. Il percorso di Mancini parla da solo: 37 partite senza sconfitte con 13 vittorie di fila, 102 gol fatti e trascinatore dell’Italia campione continentale. Certamente senza quei due rigori sbagliati da Jorginho non saremmo qui nemmeno a parlare di playoff, ma adesso abbiamo questi due ostacoli da superare e vanno superati, punto.”

Sulla corsa scudetto in campionato: “Secondo me la volata scudetto si deciderà all’ultima giornata. È un campionato molto combattuto e intrigante, sia in testa che in coda. Ora come ora il Milan è padrone del proprio destino, lo dicono i numeri e il calendario. Dal derby in poi i rossoneri hanno cambiato passo, complice anche la brusca frenata dell’Inter. Non sottovaluterei il Napoli, anche se alla prossima contro l’Atalanta sarà senza lo squalificato Oshimen, perchè fin da inizio stagione ha dimostrato di saper fronteggiare molte emergenze. Il campionato è aperto, ma un vantaggio per il Milan c’è, lo dice la classifica, il rendimento, il gioco, la motivazione e la consapevolezza della propria forza, ulteriormente consolidata dagli ultimi risultati”

Sull’uomo più importante per questa rinascita del Milan: “Nella stagione del Milan e nella sua posizione in classifica è compresa anche la sfortunata esperienza in Champions League. La squadra è molto giovane e ha pagato, come prevedibile, il costo dell’inesperienza a questi livelli. In ogni caso è stata un’esperienza molto utile e si rivelerà proficua nella prossima stagione europea. Tutto quello che il Milan sta vivendo è il risultato del gioco di squadra. Tutto parte dai giocatori, dall’allenatore, dai responsabili delle operazioni di mercato Maldini e Massara, dall’amministratore delegato che in un anno ha dimezzato le perdite di bilancio. Questo è un dato molto significativo, perché ad una oculata strategia di riduzione del monte ingaggi si è accompagnata la capacità di andare sul mercato a prendere giocatori importanti. Ha pagato la scelta di investire su giocatori giovani e di talento. È una strategia in prospettiva: per un Milan forte oggi ce ne sarà uno ancora più forte domani. Credo che questa squadra rappresenti l’esempio migliore di cosa significhi ottenere un risultato grazie a tutti i componenti, in campo e fuori dal campo”

Sulla tendenza dei calciatori di andare via a parametro zero: “La linea del Milan è assolutamente condivisibile. Con Donnarumma e Calhanoglu ha indicato la strada e ora la stanno imboccando anche altri, come la Juventus con Dybala. Nessuno deve mai dimenticare cosa la pandemia ha significato per il sistema calcio italiano, che sconta circa un miliardo di euro di perdite. Bisogna adeguarsi alla realtà, non è più il tempo di ingaggi o spese folli. Penso che il Milan abbia fatto bene ad assumere questa linea intransigente. Credo che Maldini e Massara troverà un sostituto per Kessié. I rossoneri hanno dimostrato ancora una volta con lui che sono una società seria. Stanno dimostrando che a questi livelli si può inseguire un traguardo di valore anche con una strategia di bilancio molto oculata”

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan