ESCLUSIVA – Pellegatti: “Io speravo in Zlatan Ibrahimovic in lista”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Carlo Pellegatti come ogni venerdì è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni nel programma Pelle Rossonera. Pellegatti rispondendo alla domande degli ascoltatori ha parlato dell’esclusione di Zlatan Ibrahimovic dalla Lista UEFA e delle scelte fatte da Pioli, delle aspettative per il derby di domenica contro l’Inter, degli infortuni e del mancato utilizzo dei giovani arrivati in estate.

 

LEGGI ANCHE – INTER-MILAN, INCASSO QUASI DA RECORD PER IL DERBY –

Carlo Pellegatti ha detto la sua opinione personale sul rientro in gruppo e sull’esclusione di Zlatan Ibrahimovic dalla “lista Champions” ufficializzata ieri in serata. Questo il suo parere: “Molto importante e ho parlato anche con il Milan per capire e speravo in uno Zlatan Ibrahimovic in lista. La mia è una decisione emozionale lo avrei messo poi vediamo chi togliere, però hanno fatto un ragionamento a 10 giorni dalla partita non hai ancora un allenamento, hanno parlato tutti insieme, si sono guardati negli occhi e hanno deciso di non metterlo. Mi piange il cuore, perché speravo fosse in campo, ma hanno ragionato i due dirigenti, Pioli e il giocatore”.

Pellegatti ha provato a dare una spiegazione delle decisioni di Pioli riguardo ai 23 giocatori in Lista UEFA: “Ho parlato con il Milan e mi dicevano che Pioli ha esaminato il discorso difensori centrali che non ha in questo momento garanzie di Tomori e Kjaer e allora ha messo Thiaw e se fosse entrato Ibra sarebbe uscito o Ballo-Touré o Thiaw dato che quest’ultimo ha preso il posto di Dest. Io salvo gli 11, 12, 13, dal 13 al 23 scegli te chi togliere e io metto Ibra”.

Carlo Pellegatti ha risposto a una domanda di un ascoltatore sullo scarso utilizzo dei giovani calciatori su cui il Milan ha investito in estate. Queste le sue parole: “Quando vai a prendere un giovane non sei sempre sicuro di quello che prendi. Io parto dal presupposto che se non li mette in campo significa che, ad esempio Pobega gli dia delle garanzie in più rispetto a Vranckx”.

 

GUARDA QUI ANCHE – LA PUNTATA COMPLETA DI PELLE ROSSONERA –

Il giornalista prendendo spunto da una considerazione di un radioascoltatore ha parlato anche del momento di Divock Origi e della sua eventuale utilità nel derby: “Non è la partita di Origi, perché partirà Giroud, penso che giocherà con il Torino. Ho visto dei segni ed è molto importante, perché se fa il centravanti vero nel girone di ritorno abbiamo già l’attaccante per il prossimo anno e possiamo dirottare il denaro su altro”.

Infine, Carlo Pellegatti è stato coinvolto sul ricorrente tema dei numerosi infortuni che hanno colpito il Milan. Questo il suo pensiero a riguardo: “Io non voglio mai essere superficiale in questo senso. Non essendo a Milanello non so cosa facevano lo scorso anno e questa stagione, però noto in due partite Abraham che esce con il problema alla coscia e un altro giocatore che esce, quindi è un discorso generale. Dovrei andare a vedere gli allenamenti e vedere se c’è l’errore”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Esclusiva Carlo Pellegatti 1
Photocredits: Radio Rossonera

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate