Thiago Motta «snobba» l’Inter: “Passati anni, voglio continuare col mio Bologna”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Thiago Motta promette fedeltà al suo Bologna e “snobba” il suo passato interista poco prima del derby di Milano

Altra vittoria e altro passo, forse decisivo, verso la Champions League per il Bologna. Poche ore prima del derby di ieri sera, i rossoblu hanno espugnato l’Olimpico di Roma con le reti di El Azzouzi, Zirkzee e Saelemaekers nello scontro diretto per la qualificazione alla prossima Champions. Pochi minuti dopo il triplice fischio, l’allenatore del Bologna Thiago Motta è stato intervistato ai microfoni di DAZN e ha parlato anche del derby di Milano, che si stava giocando proprio in quei minuti e del suo passato all’Inter.

Le parole di Motta

Mentre parlava Thiago Motta, a Milano l’Inter passava in vantaggio grazie alla rete di Fracesco Acerbi. Alla luce del suo passato in nerazzurro, all’allenatore è stata fatta una domanda specifica sull’Inter, sul derby e sulla possibilità di vincere lo Scudetto proprio contro i rivali del Milan. La risposta dell’allenatore in merito a questo e al suo passato interista è stata però piuttosto fredda e distaccata: Sono passati tantissimi anni e sto già diventando vecchio, ma ho bellissimi ricordi. Oggi spero vinca la migliore squadra, io voglio solo continuare con il mio Bologna perchè sono molto contento e felice.

Ultime news

Notizie correlate