Inter, Sala e Marotta sul Milan: tra Ambrogino d’Oro e… complimenti

I più letti

Inter premiata con l’Ambrogino d’Oro per la seconda stella dal comune di Milano: la battuta del sindaco Sala sul Milan

Milan-Inter non finisce mai; un derby da 115 anni di vita che recentemente è stato racchiuso in libro. Durante la premiazione dell’Inter nella sala Alessi di Palazzo Marino, sono intervenute la massime istituzioni cittadine e societarie. Il sindaco di Milano Giuseppe Sala, di nota fede nerazzurra, ha concluso la premiazione con un messaggio al Milan: a ritirare il premio l’amministratore delegato sport Marotta e quello corporate Antonello, l’allenatore Inzaghi e tutta la squadra dell’Inter. L’Ambrogino d’Oro è la massima onorificenza cittadina, i premiati sono scelti dall’Ufficio di presidenza del consiglio comunale di Milano. La società nerazzurra ha consegnato in omaggio al sindaco una maglia con la scritta “Campioni” in una teca.

“Ho già detto questo ai milanisti”

L’esordio del primo cittadino: “Sono un po’ imbarazzato. Devo cercare di essere istituzionale, ma il mio interismo viene fuori. Complimenti a tutti i giocatori perché avete vinto, ma anche per il vostro comportamento in campo e fuori, in linea con i valori della città”. Continua ringraziando Inzaghi, paragonando il ruolo del sindaco a quello dell’allenatore, e il presidente Zhang. Seguono le parole di Giuseppe Marotta: “Voler vincere è ambizioso, bisogna avere il coraggio di affrontare gli avversari con capacità, poi se saranno più bravi di noi gli faremo i complimenti”. E Sala chiude con un riferimento al Milan: “Ovviamente, da sindaco di Milano, ho detto ai milanisti che, se dovessero passare dal diciannovesimo al ventesimo Scudetto, premierò anche loro se sarò ancora sindaco. Intanto oggi c’è l’Inter”.

Ultime news

Notizie correlate