Inter-Milan, astio Zhang-Cardinale: i retroscena di Gazzetta

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Continua il non-rapporto tra i numeri uno di Inter e Milan, Steven Zhang e Gerry Cardinale: il quotidiano spiega perché non c’è al momento la volontà di ricucire

La Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina è tornata sul burrascoso rapporto tra Steven Zhang, il presidente dell’Inter, e Gerry Cardinale, numero 1 del Milan e proprietario del fondo RedBird. Sabato sera per il derby saranno entrambi a San Siro e si incroceranno nuovamente dopo la doppia sfida di Champions League nella semifinale della scorsa edizione. E’ proprio lì che il rapporto si è definitivamente incrinato, come racconta la rosea:

“Nulla è cambiato, siamo fermi a maggio. Fermi a quando, per la semifinale di ritorno Champions League, i due proprietari si sono evitati e ignorati in tribuna a San Siro. Con tanto di giallo relativo al pranzo UEFA del giorno prima, un’abitudine per l’Inter nelle gare interne di coppa, abitudine che però non si è concretizzata. Tra Zhang e Cardinale non corre buon sangue, questo è chiaro. E non c’è alcun segnale che vada nella direzione opposta a breve: non ci sono diplomazie al lavoro in questo senso, sarebbe sorprendente se i due si scambiassero anche solo un saluto sabato allo stadio. […] Le posizioni sono distanti”.

Rapporto incrinato nel tempo

Nel primo grande appuntamento di Cardinale e del suo Milan a San Siro nella scorsa stagione, il derby del 3 settembre 2022, non sembrava esserci nessun tipo di problema nel rapporto col presidente dell’Inter Steven Zhang, ospitato addirittura in uno sky box rossonero. Il primo problema è nato, racconta Gazzetta, qualche giorno dopo: tra i due era previsto un incontro che però non è mai avvenuto. Il motivo è per la rosea da trovare nella rottura totale per quanto riguarda il tema stadio: dalla Cattedrale di Populous a San Siro alla decisione del Milan e di Gerry Cardinale di separarsi dall’Inter di Zhang per mettersi in proprio. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, chiude Gazzetta, è stato l’incontro tra Cardinale, Sala prima e Fontana poi: il numero uno del Milan non ha avvisato il “cugino” dei meeting con il Sindaco di Milano e col Presidente della Regione Lombardia.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

zhang cardinale inter milan

Ultime news

Notizie correlate