Inter-Milan, il giornalista va controcorrente: “Può essere una partita bruttina”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Con Milan ed Inter, tutti si aspettano un derby scoppiettante. Un giornalista, però, non è necessariamente d’accordo con questa visione

Sono giorni di grande attesa in vista del deby che si giocherà il prossimo sabato 16 settembre. Dopo i primi tre turni di campionato Milan ed Inter si trovano da soli al colmando della classifica a punteggio pieno. I rossoneri hanno trionfato contro Bologna, Torino e Roma e hanno già messo in luce alcuni dei nuovi acquisti. I nerazzurri hanno sconfitto Monza, Cagliari e Fiorentina e non hanno ancora subito nemmeno una rete nella competizione. Al rientro le due milanesi si sfideranno: in palio la vetta solitaria della classifica. Alla luce di quanto mostrato in questi primi 270 minuti, tifosi e addetti ai lavori si aspettano una grande partita tra le due squadre che si sono dimostrate fino a qui le migliori in Italia. Non tutti, però, condividono questa opinione.

Gentile: “Bisogna vedere con che testa giocheranno Inter e Milan”

Ai microfoni di Sky Sport 24, il giornalista e telecronista Riccardo Gentile si è espresso sul derby tra Inter e Milan che andrà in scena tra meno di 48 ore. A differenza di moltissimi suoi colleghi, però, il giornalista non è così sicuro che sarà una partita bellissima: tutto dipenderà dalla mentalità e dalla pressione con cui le due compagini scenderanno in campo. Le sue parole: “Sono due ottime squadre, costruite per fare bene sia in campionato che in Europa, confermando quanto fatto di buono nella scorsa stagione. Credo che in Italia reciteranno un ruolo molto importante, lottando entrambe per vincere lo Scudetto. Non è un derby decisivo, ma bisogna vedere con che testa lo giocheranno: potrebbe essere un derby bellissimo se lo giocano con la testa libera, se pensano all’importanza e alla rivalità può arrivare anche una partita bruttina“.

La probabile formazione del Milan

La prima (ottima) notizia è il recupero di Giroud dopo il piccolo problema alla caviglia rimediato durante gli impegni con la Nazionale francese. Salvo sorprese, anche tutti gli altri giocatori rossoneri impegnati durante la sosta nazionali dovrebbero scendere in campo regolarmente (ed è una notizia, visti gli infortuni degli anni passati). A centrocampo via libera nuovamente al terzetto che ha ben figurato nelle prime tre partite del campionato. Davanti, nonostante l’ottima prestazione di Chukuweze con la Nigeria, dovrebbe partire titolare ancora Pulisic. Dietro, al posto dello squalificato Tomori, giocherà Kjaer. Nessun cambio in vista del primo impegno di Champions League contro il Newcastle di Tonali, quindi: Pioli si affiderà ai titolarissimi.

MILAN (4-3-3): Maignan; Theo, Thiaw, Kjaer, Calabria; Reijnders, Krunic, Loftus-Cheek; Leao, Giroud, Pulisic.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Inter Milan

Ultime news

Notizie correlate