Capello: “Dico Inter!” Bergomi non ci sta: “Alla pari col Milan”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

C’è lotta anche sui pronostici scudetto: Fabio Capello si sbilancia e vota Inter, mentre Beppe Bergomi crede nelle potenzialità del Milan

Tra Pallone d’Oro e sosta Nazionali si finisce sempre a parlare di InterMilan, il derby di alta classifica della prossima giornata di campionato. Nell’edizione di oggi, la Gazzetta dello Sport ha chiesto a 10 esperti di rispondere a tre domande: qual è la favorita per lo scudetto? Cosa la rende superiore alle altre? Qual è la rivale più credibile nella corsa al titolo? Se Beppe Bergomi vede Inter e Milan alla pari insieme al Napoli, Fabio Capello non è della stessa opinione.

Beppe Bergomi

In linea con quello che ormai da un paio d’anni è il suo pensiero, Beppe Bergomi ha confermato di non vedere una squadra favorita in Serie A, un campionato dove Inter, Milan e Napoli partono alla pari. Il pensiero dell’ex difensore alla rosea:

“Onestamente per me finora è stato ancora calcio d’agosto. Il campionato entrerà nel vivo dopo la pausa, con il derby di Milano e soprattutto con il via della Champions. Quando si comincerà a giocare tre volte a settimana, allora sì che verranno fuori i veri valori. Inter, Milan e Napoli partono alla pari e oggi sono loro le favorite. L’Inter la vedo convinta, molto solida: sembra ancora in scia del finale di stagione straordinario che l’ha portata a giocarsi la finale di Champions. Il Milan ha messo dentro fisicità, esperienza e qualità: sta giocando molto bene e ha ritrovato entusiasmo. Non mi sorprendere il lavoro di Pioli, per me sempre eccezionale nella lettura delle partite. Il Napoli è campione in carica e ha mantenuto l’ossatura dell’anno scorso, dove ha dominato: Garcia mi piace, certo che senza Kim è un po’ più dura”.

Fabio Capello

Di un’opinione diversa invece Fabio Capello: sempre sulle colonne della Gazzetta dello Sport, l’ex allenatore rossonero ha messo l’Inter davanti a tutte, con Milan, Juventus e Napoli subito dietro. Le parole di Capello:

“Dico Inter. Perché, pur cambiando tanto, è ripartita con lo stesso spirito con cui ha finito la scorsa stagione, dove è arrivata in finale di Champions League. Merito di Inzaghi e dei leader rimasti: a partire da Lautaro, attaccante straordinario. È una squadra che dimostra voglia, determinazione, tutti si aiutano e rispetto allo scorso anno ha più qualità nelle alternative e nei cambi: penso a Frattesi, Cuadrado, Carlos Augusto… E poi in mezzo al campo ha il regista più forte della Serie A: Calhanoglu è meglio di Brozovic. Il turco ha qualità, visione e muove la palla velocemente. Sulla carta il Milan è la principale rivale per lo scudetto: ha cambiato tanto, ma è davvero un bel Milan quello di questo inizio. Il Napoli deve ritrovarsi. In corsa c’è anche la Juve: è senza coppe, ma dipende dal recupero di Pogba”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

inter milan bergomi capello scudetto

Ultime news

Notizie correlate