Inter-Frosinone, coro per Turati: il portiere risponde alla Nord

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Un momento per salutare il portiere dichiaratamente tifoso a San Siro: la Curva Nord chiama Turati durante Inter-Frosinone

L’Inter vince e convince un’altra volta in questo campionato: con la vittoria per 2-0 sul Frosinone sorpassa la Juventus e allontana il Milan, che si trova a meno 8 punti già a metà novembre. Prima la rete da lontanissimo sul tiro-cross di Federico Dimarco, poi il rigore siglato da Hakan Calhanoglu: la compagine di Simone Inzaghi trova la quarta vittoria consecutiva e la vetta della classifica portandosi a quota 31 punti. Durante il corso della sfida, diversi giornalisti presenti allo stadio hanno sottolineato e riferito al pubblico social del coro riservato dalla Curva Nord a Stefano Turati.

LONGARI: “CALCIOMERCATO DERBY! MILAN, INTER E LA CLAUSOLA DA 12 MILIONI”

L’episodio

Il portiere del Frosinone è dichiaratamente tifoso dell’Inter, come ammesso dallo stesso protagonista nelle interviste in passato. Da qui il motivo per la quale, nel secondo tempo (proprio quando Turati si è trovato a difendere i pali sotto gli anelli verdi, sede degli ultras nerazzurri) i supporter hanno cantato: “Uno di noi, Turati uno di noi”. Questa la testimonianza del giornalista di Calciomercato.it Giorgio Musso: “Turati nel secondo tempo sotto la Curva Nord che canta: ‘Uno di noi’. Il portiere del Frosinone, tifoso nerazzurro, ringrazia salutando con un gesto della mano i supporters della curva interista”.

“IN POCHI O IN TANTI NON IMPORTERÀ, LA CURVA SUD…”: NUOVO CORO IN LECCE-MILAN

Dagli spalti al campo

La storia dell’estremo difensore di proprietà del Sassuolo è stata raccontata da Repubblica ricordando l’ultima finale di Coppa Italia. “Lo scorso 24 maggio, allo stadio Olimpico, le telecamere di Mediaset lo sorpresero a torso nudo, nel settore assegnato alla curva interista, a fare il tifo per la squadra nerazzurra. Da quella finale di Coppa Italia, vinta dall’Inter per 2-1 contro la Fiorentina, sono passati quasi sei mesi. Oggi Stefano Turati, portiere nato nel 2001 proprio a Milano, affrontava a San Siro con addosso la maglia del Frosinone la squadra per cui ha sempre fatto il tifo. E in cui è cresciuto”.

Poi, le sue dichiarazioni di qualche tempo fa: “Il mio sogno è diventarne capitano, sono malato per l’Inter”. Naturalmente, però, questa sera ha dato del filo da torcere ai nerazzurri come ha potuto, tanto da effettuare anche un intervento prodigioso su Lautaro Martinez nel corso del primo tempo.

GREEN DAY IN CONCERTO, I FANS SI SONO SCHIERATI: L’INTER ESULTA, MA IL VAR…

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate