Infortuni Milan, Pobega si opera? Il perché e i possibili tempi di recupero

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Infortuni, altra brutta notizia: Pobega e il Milan avrebbero deciso per l’operazione! Il perché e i tempi di recupero con il dott. Marano

Non si apre benissimo la mattinata del Milan sul piano infortuni: secondo quanto riportato dal giornalista Daniele Longo (cm.com), lo staff rossonero e Tommaso Pobega avrebbero deciso di optare per l’operazione chirurgica dopo lo stop muscolare subito nel primo tempo della sfida col Monza. La notizia è brutta, soprattutto perché i tempi di recupero, con un’operazione di mezzo, si allungano e non di poco. Abbiamo sentito in merito il parere dell’esperto dottor Marco Marano.

INFORTUNI MILAN, DUE RECUPERI PER LA SALERNITANA! BRUTTE NOTIZIE MUSAH

I tempi di recupero

Pobega ha riportato un danno che coinvolge la componente tendinea del retto femorale che si inserisce nell’anca sinistra. La lesione è meritevole di nuovo controllo fra una settimana e valutazione specialistica, al fine di scegliere il trattamento più opportuno“. Dopo il comunicato del club di lunedì, il “trattamento più opportuno” sarebbe stato deciso: operazione. Se fino a qualche ora fa a Milanello si incrociavano le dita per dei tempi di recupero intorno al mese, mese e mezzo, con l’operazione di mezzo la questione si allungherebbe e di parecchio. L’esperto dottor Marco Marano, medico specialista in Ortopedia e Traumatologia, ha stimato ai microfoni di Radio Rossonera dei tempi di recupero che si aggirerebbero intorno ai 4 mesi. Stiamo parlando ovviamente di una prima stima, stima che arriva ancora prima dell’ufficialità della scelta dello staff medico e del giocatore di sottoporsi ad operazione. Sempre il dottor Marano ha affermato ai nostri microfoni che la scelta di operarsi sarebbe comunque una scelta ragionevole e abbastanza scontata, visto e considerato che “la guarigione senza l’intervento sarebbe complicata per questo tipo di infortunio, specie per un atleta professionista come il centrocampista rossonero, e potrebbe portare l’atleta ad avere dei problemi nel futuro“.

Con la partenza di Bennacer per la Coppa D’Africa e la vicinissima cessione di Rade Krunic al Fenerbahce, l’assenza prolungata di Tommaso Pobega metterà il centrocampo del Milan di Stefano Pioli in una situazione di emergenza nel mese di gennaio. Gli unici centrocampisti, per 3 posti, a disposizione del mister saranno Reijnders, Loftus-Cheek, Musah e Yacine Adli. Cosa deciderà di fare il club di via Aldo Rossi? Moncada e Furlani venderanno comunque il bosniaco oppure ci sarà un’altra opportunità per il numero 33?

ESCLUSIVA, DR. MARANO: “INFORTUNI MILAN, RESETTEREI TUTTO! OKAFOR E POBEGA…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate