Milan, il punto sugli infortunati: chi recupera per l’Udinese?

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Un’altra settimana intensa per il Milan: tra Udinese, PSG e Lecce, chi rientra degli infortunati rossoneri? E soprattutto, quando? Il punto di Gazzetta

Una situazione quasi surreale quella in cui si trova il Milan di Stefano Pioli per quel che riguarda gli infortunati. A inizio novembre si è di fronte a una rosa che, per esempio, nel giro di una giornata ha perso tre dei suoi cinque difensori centrali. I rossoneri sono dovuti partire per Napoli senza Simon Kjaer, costretto ai box per un affaticamento muscolare. Ecco che allora in campo al Maradona è andato Pierre Kalulu, anche lui fuori dopo nemmeno 20′ per una lesione al tendine del retto femorale. Al suo posto, Marco Pellegrino: frattura composta dell’osso  calcaneare del piede sinistro.

“CHIARIMENTO E STRIGLIATA… IN AEREO”: CONFRONTO PIOLI, BIG E SOCIETÀ

Insomma, la giornata di domenica dipinge bene il quadro dell’emergenza infortuni che la squadra sta affrontando. Ma, per fortuna, nel focus della Gazzetta dello Sport di oggi ci sono anche delle notizie positive. A firma di Marco Fallisi, il quotidiano analizza le quattro situazioni di Kjaer, Loftus-Cheek, Pulisic e Chukwueze, tutti e 4 destinati a rientrare tra Udinese (sabato, ore 20.45) e Paris Saint-Germain (martedì, ore 21).

Ruben, eccoci. Simon il più pronto

Ruben Loftus-Cheek è già pilastro del centrocampo a cui Pioli ha dovuto rinunciare nella fase più calda del primo quarto di stagione. Senza il suo numero 8, il Milan ha perso fisicità, qualità e pure gol (l’ex Chelsea è l’unico centrocampista milanista ad aver centrato il bersaglio finora). La buona notizia è che, finalmente, Loftus non ha più dolore: per la tipologia di infortunio che lo ha fermato (infiammazione pubico addominale) significa che il giocatore è recuperato. Loftus-Cheek insomma è pronto per tornare in campo: sul quando e come deciderà ovviamente Pioli. La sensazione è che l’inglese possa rimettere minuti nelle gambe sabato con l’Udinese, magari giocando uno spezzone nella ripresa, per poi partire titolare nella sfida di Champions con il Psg di martedì 7, sempre a San Siro.

Per quel che riguarda il centrale danese, per Gazzetta tra gli infortunati del Milan è quello più vicino al rientro già sabato contro i friulani. Il ritorno di Kjaer è un sospiro di sollievo vista l’emergenza in difesa.

ESCLUSIVA, TURCI: “NESSUNO SCOLLAMENTO, L’HA DIMOSTRATO IL MILAN!”

E i due esterni?

Per Christian Pulisic e il suo gemello di fascia, invece, i tempi slitteranno molto probabilmente di 90 minuti: l’americano, uscito all’intervallo di Napoli-Milan dopo aver rifinito il primo gol di Giroud e aver partecipato al grande primo tempo del Maradona, non ha riportato lesioni alla coscia ma l’orientamento è di lasciarlo a riposo per una gara. Chukwueze, tornato ko dagli impegni con la Nigeria nell’ultima sosta, proverà a esserci in Champions League. Sulla formazione iniziale, poi, la rosea riporta che Pioli ridurrà al minimo il turnover, cercando così di dar continuità al primo tempo di Napoli. Dentro, quindi, i fedelissimi Leao, Giroud e Krunic, ad esempio.

“DATELI AL POLITECNICO!”: MILAN, ORDINE CONTRO IL CALENDARIO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

infortunati milan

Ultime news

Notizie correlate