Inchiesta Milan, Avv. Annetta: “Perplessità sui sequestri, dubbi sul tribunale di competenza” (ESCLUSIVA)

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il parere dell’Avvocato Annetta sulla prosecuzione dell’inchiesta che coinvolge alcuni dirigenti del Milan

L’avvocato penalista Massimiliano Annetta è intervenuto in esclusiva al Talk di Radio Rossonera sull’inchiesta che riguarda la vendita del Milan. Annetta ha parlato della di non andare al riesame, dei sequestri esplorativi ai danni degli indagati e dei prossimi passi della vicenda. Qui le dichiarazioni dell’avvocato Annetta ai nostri microfoni.

Inchiesta Milan, la scelta di non andare al riesame

“La scelta di non andare al riesame è una scelta del quale si possono occupare soltanto i difensori, perché è una scelta non neutra processualmente sulla quale noi che non abbiamo il quadro completo non possiamo trarre nessuna conclusione. Potrebbe essere una scelta che indica un’assoluta tranquillità, quindi non si ritiene neppure di dover impugnare i sequestri che ci sono stati”.

Sequestri esplorativi e il Tribunale di competenza

“Molte perplessità sui sequestri, perché mi sembrava, che fossero sequestri cosiddetti esplorativi sui quali la Cassazione è stata chiara, non si può fare. In sede di indagine con i sequestri e le perquisizioni a strascico e poi io ho anche molti dubbi circa la competenza del Tribunale di Milano, quindi della Procura della Repubblica di Milano, perché il reato contestato semmai si sarebbe consumato a Roma”.

I prossimi passi della vicenda

“Ora ci sarà un approfondimento da parte della Procura della Repubblica, ha già iniziato l’attività di ricerca, poi dovrà estrarre una carta e deciderà se la richiesta di archiviazione oppure deciderà per portare in giudizio gli indagati”. Infine, l’avvocato Annetta ha detto la sua anche sulla polemica social circa il tifo del Procuratore e del presidente del Tribunale di Milano: “Sui social c’è una grande polemica sul fatto che il Procuratore di Milano sia un acceso tifoso interista, così come il presidente del Tribunale di Milano. Mi permetto di dire che questo non è un argomento”.

Ultime news

Notizie correlate