Inchiesta Redbird Milan, caos a New York: “Di mezzo la credibilità dell’Italia”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Cosa succede a New York dopo l’inchiesta sul Milan dopo la cessione di Elliott a Redbird? Repubblica ci porta nel mondo della finanza USA

Questa mattina, dopo le voci sull’ultima cessione del Milan che da due giorni ci accompagnano e che coinvolgono Redbird ed Elliott, Repubblica parla della reazione della finanza newyorkese all’inchiesta sul club. L’approfondimento svela anche il virgolettato di un finanziere e fa trasparire che dagli Stati Uniti non si dà particolare credito all’indagine.

Parola ai finanzieri

Il quotidiano sottolinea in principio che la notizia ha suscitato grande agitazione nel mondo della finanza nella capitale della borsa americana. Ma il focus si sposta presto sull’Italia e sulla sua credibilità.

Infatti, come anticipato, sul giornale si dà spazio anche al pensiero di un finanziere di New York: “Qualcosa non quadra. Se le autorità non dimostreranno di avere la pistola fumante, ne va di mezzo la credibilità dell’Italia nell’attirare investimenti esteri. Poi, prosegue così: “Prima la minaccia di tassare gli eccessi nei profitti bancari, poi modifiche mai sentite a vantaggio degli azionisti di minoranza, le difficoltà di KKR con il suo investimento in comunicazione e infine oggi questo attacco a due fondi che godono di prestigio”.

E di più, dalle sue parole si legge che “l’invasione della Guardia di Finanza per sequestrare documenti in un’azienda che resta privata non dà molta sicurezza“.

Infine, Repubblica riporta un breve stralcio di una dichiarazione da parte di un altro soggetto interpellato: “Se Elliott ha già detto pubblicamente di aver venduto, dubito che menta esponendosi a guai ben più gravi”.

Ultime news

Notizie correlate