Inchiesta Milan, Intrieri: “Di mezzo la libertà, lo dice la Cassazione”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

L’avvocato Cataldo Intrieri apre un nuovo scenario sull’inchiesta sul Milan: il tema della libertà, l’illegittimità dei sequestri e cosa dice la Cassazione

Si è tanto parlato nel corso dell’ultima settimana della “visita” della Guardia di Finanza a Casa Milan, per prelevare alcuni documenti ed esaminarne il contenuto, aprendo così un’inchiesta che sostiene l’inesattezza della comunicazione del passaggio di proprietà da Elliott a Redbird. Questa mattina, l’esperto avvocato Cataldo Intrieri ha parlato della questione sul sito “Linkiesta“.

La stampa borbonica e il diritto alla riservatezza

Il penalista sceglie di evidenziare l’aspetto “illegittimo” di alcune scelte da parte degli inquirenti e parte definendo l’iniziativa della Procura di Milano come “a dir poco sorprendente”. Il motivo è presto spiegato: “Si apre un procedimento per un reato palesemente insussistente sequestrando indiscriminatamente materiale destinato a essere riservato e che tale non è più. Il tutto, spiace dirlo, senza la certezza che vi sia un valido motivo giuridico”.

Più tardi, specifica che “sul punto è intervenuta numerose volte la Cassazione, sanzionando i ‘sequestri esplorativi’”. Quindi, l’acquisizione a strascico di materiale di prova non predeterminato. Poi, il riferimento è alle notizie filtrate dai documenti sequestrati sulle trattative con PIF: “Tutto ciò è illegittimo secondo la Cassazione, oltre a costituire la violazione evidente del diritto alla riservatezza”.

Intrieri sottolinea anche un ultimo aspetto: “un Paese contraddistinto da una stampa borbonica queste cose possono sembrare sottigliezze, invece hanno a che fare con la libertà delle persone, tutti compresi”.

Ultime news

Notizie correlate