Milan, Criscitiello: “Inchiesta Elliott a buchi, pensarci è surreale”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Michele Criscitiello torna sull’inchiesta sul Milan per il presunto errore di Elliott e Redbird: “Solo pensarci è surreale”

Il direttore di Sportitalia, già particolarmente agguerrito sul tema Gravina e FIGC, questa mattina tratta anche il tema che per una settimana intera ha toccato il Milan e l’attuale proprietà Redbird: Criscitiello si esprime sull’inchiesta e sottolinea l’autorevolezza del fondo Elliott.

Ago in un pagliaio

In un editoriale a sua firma, il giornalista introduce il suo pensiero in maniera chiara: “L’indagine sul Milan ha troppi buchi ancor prima di indagare“. Poi, come detto, punta su chi dubita degli americani: “Solo pensare che un fondo internazionale come Elliott si possa ridurre a fare giochetti italici per vendere, svendere o prestare il Milan è una cosa surreale“.

Non solo, perché Criscitiello chiude il suo ragionamento sul delicato momento rossonero evidenziando che “gli ultimi numeri dei bilanci dicono che chi ha lasciato e chi è subentrato ha trovato la giusta via dell’equilibrio finanziario”.  E liquida in fretta la questione: “Sembra una indagine basata sulla ricerca dell’ago nel pagliaio”.

Ultime news

Notizie correlate