Inchiesta Milan, Capuano: “Così non si rende tutto più giusto”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Caos su Elliott e Redbird, Giovanni Capuano predica calma e di tenere le mani “giù dal Milan”: il suo pensiero sull’inchiesta

In un editoriale scritto per Derbyderbyderby, il giornalista si sofferma sul parallelo tra quanto accaduto tra Giustizia Sportiva e Juventus per la vicenda plusvalenze e quanto sta girando attorno all’inchiesta sul Milan per la cessione di Elliott a Redbird. Il titolo parla chiaro: “Giù le mani dal Milan“.

In un interessante passaggio, Capuano fa una richiesta chiara e specifica: “È tempo che la giustizia sportiva faccia un passo indietro e comprenda come questioni iper tecniche che necessitano anni di approfondimenti per arrivare a sentenze non possono essere liquidate in poche settimane (o addirittura giorni) di processo senza dibattimento, in cui la prova si forma fuori e non in aula”.

E a tal proposito fa riferimento a un “impianto normativo di oltre mezzo secolo fa”, che secondo lui “non rende tutto più giusto, semplicemente condanna a convivere con il rischio che si trasformino questioni serie in una resa dei conti barbarica. Ed è per questo che sintetizza con “il mondo è andato avanti”.

Ultime news

Notizie correlate