“Vedo Ibrahimovic al fianco di Moncada”: l’agente a sorpresa

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Ibrahimovic come non si è mai ipotizzato: l’esperto procuratore lancia una proposta da braccio destro per lo scouting

Oltre 30 operazioni in un’estate tra rinnovi e trasferimenti con la propria agenzia: Federico Pastorello è un vero esperto di calciomercato e in quanto tale dà un giudizio unico sul futuro di Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese sembra ormai in procinto di firmare per la terza volta per il Milan, in una veste tutta nuova: ma quale? Diverse le ipotesi, ma mai nessuna di queste si è avvicinata a quella che propone il procuratore. O meglio, secondo l’agente (tra gli altri) di Meret e de Vrij, oltre che come figura di campo Ibrahimovic potrebbe metter mano anche allo scouting rossonero.

BONINSEGNA: “MILAN? IO QUASI COME IBRAHIMOVIC! NON SI FECE PERCHÉ…”

Le parole di Pastorello

In un’intervista a Tuttomercatoweb, Pastorello ha toccato diversi temi. Di seguito, i più interessanti in ottica Milan. Si parte da un ex: Patrick Cutrone, che si sta riscattando a Como: si sta rilanciando?

“Il campionato di Serie B è difficile, fare gol non è facile. Ci sono società di grandissimo livello e la competizione è dura. Patrick sta trovando la serenità mentale che lo porta a fare gol importanti e grandi prestazioni. Questa per lui è una stagione chiave, penso che continuerà il suo percorso anche se il cambio di guida tecnica ha sorpreso un po’ tutti, specie dopo una vittoria. Patrick aveva trovato equilibrio con il tecnico, sentiva la fiducia e aveva iniziato a far gol come ci aveva abituato. Ora arriva Fabregas che già lo conosceva, vedremo se riuscirà a portare il bel gioco e la continuità di risultati che Longo aveva trovato”.

Poi, per quanto riguarda Ibrahimovic: può diventare un grande dirigente al Milan?

“Una figura come la sua può essere importante oggi al club rossonero. Le partenze di Maldini e Massara hanno lasciato un vuoto di rappresentanza. Oggi c’è Moncada, lo stimo tantissimo e mi piace il suo modo di operare, avrà un sicuro avvenire. Manca però una figura che faccia da collante tra lo spogliatoio e la dirigenza. Ibra è stato un calciatore fantastico, un uomo di grande personalità e manca nella struttura del Milan una figura come lui. Avendo giocato ad altissimo livello potrà dare un grande contributo insieme a Pioli e Moncada, anche nello scovare alcuni giocatori“.

SACCHI: “MILAN, RIPRENDI IBRAHIMOVIC! PIOLI È RIMASTO SOLO…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate