Ibrahimovic e i “nuovi equilibri” del Milan (ma su Kirovski resta un dubbio)

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il Milan di Zlatan Ibrahimovic sta prendendo forma: dai nuovi equilibri al dubbio su Kirovski, è cominciata l’era dello svedese

Zlatan Ibrahimovic è sempre più immerso nel progetto Milan. Dopo le parole di Cardinale, lo svedese ha iniziato a vivere ancora più da vicino il mondo rossonero, dentro e fuori dal campo. Per la Gazzetta dello Sport, gli equilibri in casa Milan “si stanno riassestando: la prima mossa sarà Kirovski?

Il “nuovo” Milan di Ibrahimovic

Secondo quanto riportato dal quotidiano in edicola questa mattina, il ruolo di Zlatan Ibrahimovic è cambiato il 29 febbraio, quando al Business of Football Summit del Financial Times Gerry Cardinale, n1 del fondo RedBird azionista di maggioranza del Milan, lo ha designato come suo “proxy” a Milano. Da quel giorno, scrive la rosea, “le sue visite a Casa Milan si sono ripetute e ha partecipato anche a strategie a tema commerciale, dando la sua opinione“. Al Milan “si stanno riassestando gli equilibri” anche dopo la prima uscita pubblica in solitaria dello svedese, a Jeddah durante il GP di F1.

E Kirovski?

Per quanto riguarda l’ingresso di Jovan Kirovski, del quale vi abbiamo parlato approfonditamente negli ultimi giorni, mentre in prima pagina Gazzetta dello Sport afferma che “sarà DS“, all’interno del focus sostiene che “al Milan farebbe inevitabilmente il suo lavoro di dirigente, da capire se per prima o seconda squadra“.

Ultime news

Notizie correlate