Milan, Messias su Ibrahimovic: “Le lacrime di Madrid e l’umanità”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Junior Messias racconta il rapporto con Zlatan Ibrahimovic a chi non lo conosce: le parole dell’ex Milan a Repubblica

Oltre ad aver ricordato i momenti brutti, Junior Messias ha conservato qualche bel ricordo dell’esperienza al Milan con l’ex compagno Zlatan Ibrahimovic: uno su tutti il gol all’Atletico Madrid, in quel momento determinante per l’eventuale passaggio del turno. A Repubblica, ha rivelato quanto lo svedese si sia dimostrato empatico in quell’occasione.

I ricordi di Junior

L’ultima speranza di quella squadra del 2021/22, che poi uscì dal girone a causa della sconfitta contro il Liverpool di Origi a San Siro, era una vittoria a casa di Simeone. Arrivò grazie al colpo di testa di Messias, che ricorda: “Mi feci trovare al posto giusto. Ricorderò quel gol per tutta la vita e non lo dimenticheranno neanche i milanisti”.

Poi, va sul termine della partita: “Piangevo, era un sogno“. E l’aneddoto su Ibra: “Mi è venuto ad abbracciare, dicendomi ‘Non fare così, altrimenti piango anch’io’. E infine, l’affettuosa dichiarazione: “Chi non lo conosce non può immaginare che personaggio straordinario sia. Grande umanità e incredibile simpatia“.

Ultime news

Notizie correlate